Restyling per il sito di Fcp, online in una nuova veste grafica e spazi rinnovati

Restyling per il sito di Fcp-Federazione Concessionarie Pubblicità. Realizzato da Media Consultants, rinnovato negli aspetti grafici che strutturali, con l’arancione istituzionale riprende i colori del logo dell’associazione, nella nuova versione del portale sono in evidenza il servizio di Giustificativi online di Quotidiani e Periodici, partito nel 2003, liberamente accessibile da advertiser e Centri Media.

Spazio anche per la reportistica degli Osservatori Fcp (Quotidiani, Periodici, Internet, Radio, Gotv), che mensilmente forniscono un report sui dati di fatturato del singolo mezzo, integralmente accessibile dagli Associati e parzialmente dal mercato.

L’home page del nuovo portale Fcp

Oltre agli Osservatori, ogni mezzo rappresentato dalla Federazione attraverso organismi specifici – Assoquotidiani, Assoperiodici, Assotv, Assoradio, Assointernet, Associnema, Assogotv – ha nel sito la propria area di navigazione con accesso pubblico alla composizione degli organi direttivi, news, associati, documentazione ad hoc.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch