“Non sottovalutate la nostra fame” avverte il boss di Discovery, Marinella Soldi. Oltre Crozza (22 settembre) i big sono Saviano, Gomez, Volo, Cracco, Siani-De Sica e Morandi-Rovazzi. Ampio spazio a Cannavacciuolo

Roberto Borghi – Il ‘coup de théâtre’ alla presentazione della nuova stagione di Discovery, oggi a Milano, è stata la presenza inaspettata e intensa di Roberto Saviano che ha spiegato la forza del linguaggio televisivo e in particolare delle serie tv nel racconto di una realtà scomoda e complessa come quella delle mafie.

“Le serie tv, dice Saviano permettono di approfondire e raccontare bene cosa c’è dietro certi fenomeni senza diventare noiosi perchè frammentano la spiegazione di certi meccanismi lungo 12-15 puntate. Il racconto televisivo fatto così riesce anche ad avvicinare i più giovani che se inizialmente sono affascinati dagli aspetti più diretti e cruenti di certe situazioni – sparatorie, assassini, droga, soldi facili, eccetera – finiscono comunque per capire cosa c’è dietro”.

Marinella Soldi, Evp president & managing director Discovery Networks Southern Europe

Marinella Soldi, Evp president & managing director Discovery Networks Southern Europe

Nella nuova stagione dei canali italiani di Discovery, Roberto Saviano trova spazio sul Nove con il potente ‘Kings of Crimes’, sua prima serie factual prodotta dal gruppo guidato da Marinella Soldi. “Abbiamo chiuso un altro anno di successi ma consiglio di non sottovalutare la nostra fame”, avverte la president & managing director Discovery Networks Southern Europe, “l’anno scorso siamo sempre cresciuti e vogliamo farlo ancora”.

Il portfolio dei tredici canali del gruppo (+ due piattaforme ott) ha ottenuto il 7.2% di share e il 9.5% sul target 25-54 con una straordinaria performance, +15%, nel ricco prime time. Nove è il canale cresciuto di più rispetto all’anno scorso: +40% nelle 24 ore e +84% in prima serata. Nel mese di agosto, poi, con l’1.8% di share ha ottenuto il miglior risultato da quando è nato nel 2016 (ex Deejay Tv).

Laura Carafoli, Marinella Soldi, Alessandro Araimo e Giuliano Cipriani

Laura Carafoli, Marinella Soldi, Alessandro Araimo e Giuliano Cipriani

Numeri che hanno scatenato grande ottimismo in un gruppo che va a gonfie vele anche a livello internazionale. A fine luglio, con un’operazione da 14,6 miliardi di dollari, la media company ha infatti acquisito Scripps Networks Interactive, broadcaster che in Italia trasmette Fine Living e Food Network.”Aspettiamo il closing previsto nel 2018 e poi sapremo come muoverci”, ha detto al riguardo Marinella Soldi affiancata nella presentazione milanese da Alessandro Araimo, boss di Discovery Italia, Laura Carafoli, cco Sud Europa e Giuliano Cipriani capo della concessionaria Discovery Media.

“Il grande risultato ottenuto da Nove non ha drenato ascolti agli altri nostri canali tant’è che Real Time è cresciuta ancora del 5% in generale e del 10% nel prime time”, spiega Araimo orgoglioso di come stanno performando le due piattaforme Ott, Dplay e Eurosport Player, dove “sono in arrivo nuovi investimenti”. “Eurosport l’anno scorso è cresciuto del 39% negli ascolti e stiamo già facendo il conto alla rovescia per i Giochi Olimpici invernali di PyeongChang 2018”. Discovery ha infatti in mano i diritti esclusivi delle prossime 4 edizioni olimpiche, due invernali, due estive. “Stiamo trattando con Rai , ci saranno novità nelle prossime settimane”,  annuncia il general manager Discovery Italia interessato anche alle gare per la Serie A: “seguiamo da vicino le mosse di Lega e Infront”.

Florida anche la situazione sul fronte commerciale con Cipriani entusiasta. “Da cinque anni cresciamo a doppia cifra e anche quest’anno, nonostante un mercato al rallentatore, confermiamo il trend. In particolare vanno molto bene i progetti speciali e il branded content”. Così la raccolta pubblicitaria che l’anno scorso è stata di 206 milioni di euro, quest’anno dovrebbe chiudersi a 225 milioni di euro, +10%.

L’offerta della nuova stagione tv di Discovery – ‘senza limiti’ come l’ha definita Marinella Soldi – è stata presentata da Laura Carafoli annunciando per il 22 settembre il ritorno di ‘Fratelli di Crozza’ programma che, dice il Chief Content Officer Discovery Networks Southern Europe, “ha prodotto numeri eccezionali nella prima stagione di Crozza sul Nove: il 4.5% di share è un grandissimo successo amplificato dal fatto di aver portato tanta nuova gente sul nostro canale. Aggiungo che rispetto a La7 abbiamo abbassato l’età media del pubblico”. Un dato sottolineato anche da Cipriani secondo il quale “la scorsa stagione ha segnato il miglior risultato di sempre in termini commerciali, Crozza è stato monetizzato al massimo”.

Roberto Saviano

Roberto Saviano

Queste le principali novità in arrivo sui canali Discovery nella nota del gruppo

Il Nove.
Dopo il successo della scorsa stagione il 22 settembre torna l’appuntamento live con Fratelli di Crozza. Allo straordinario sistema di parodie (Maligno Belpietro, Michele Emiliano, Maurizio Mannoioni, Mauro Corona, Federico Rampini e Giovanna Botteri) si è recentemente aggiunto il Ministro dell’Interno Marco Minniti ed è solo l’inizio…

Antonino Cannavacciuolo ritorna con Cucine da Incubo, ‘O mare mio e con la novità Ci pensa Antonino che racconta particolari inediti della sua attività di chef ma anche della sua vita privata quasi come fosse una sit-com.

Kings of Crime è la prima serie factual di Roberto Saviano prodotta da Discovery Italia: un dietro le quinte della vita di alcuni grandi capi della malavita (Antonio Pelle, Paolo Di Lauro, El Chapo Guzman e un faccia a faccia con il boss, ora collaboratore di giustizia, Maurizio Prestieri). Ogni puntata di Kings of Crime entrerà nelle vite sanguinarie e nelle ambizioni dei boss che hanno segnato la storia delle maggiori organizzazioni criminali – ‘ndrangheta calabrese, Camorra napoletana, Narcos messicani – raccontate nei loro meccanismi più nascosti, attraverso video inediti e intercettazioni riportate alla luce da Saviano. Nel solco del racconto del reale targato Nove, si inseriscono le interviste inedite di Peter Gomez (titolo del format, La Confessione – 4 interviste da 30’ condotte dal direttore de ilfattoquotidiano.it ad alcuni protagonisti della cronaca, dello sport e del costume del nostro Paese: Emilio Fede, Lele Mora, Alex Schwazer e Vittoria Schisano) e la serie originale Tutta la verità (i casi di cronaca nera – dalla vicenda Sara Scazzi a Rosa e Olindo – raccontati come fossero dei film). Sempre in prime time, sono previsti i grandi eventi con Siani-De Sica, Carlo Cracco e la coppia Morandi-Rovazzi.

A disegnare il palinsesto di Nove ci sono poi anche le certezze come Max Giusti, che ha dato identità all’access prime time con Boom! e sarà in onda a dicembre con una puntata vip in prime time, e la seconda stagione di Top Chef Italia, con l’esclusiva giuria stellata composta da Annie Féolde, Mauro Colagreco e Giuliano Baldessari.

 Su Real Time continuano i grandi successi e prosegue la sperimentazione di nuovi volti e format originali. E’ il caso di Serena Rossi al timone della novità assoluta Da qui a un annoThis Time Next Year (una produzione durata un anno intero. Persone comuni con un grande sogno vengono seguite per tutto l’anno dalle telecamere mentre lottano per il raggiungimento di un obiettivo). Sul canale è previsto anche l’arrivo di Katia Follesa alla guida di Junior Bake Off, lo spin-off dedicato ai piccoli pasticceri, in onda senza soluzione di continuità subito dopo Bake Off Italia, il cooking show campione di ascolti con Benedetta Parodi, Ernst Knam, Clelia d’Onofrio e la new entry Damiano Carrara che ha esordito con il record di 1.700.000 telespettatori e l’8,5% di share (4° programma nelle tendenze mondiali di twitter). Ritorna Amici, programma leader nel day time dei canali nativi digitali, con protagonisti Stefano DeMartino e Marcello Sacchetta. Tra i nuovi format, arrivano Love Dilemma (il primo scripted reality per teenagers alle prese con i problemi di cuore, tra gelosie, baci e dilemmi legati all’età) e Obesity Center Caserta (dopo aver raccontato per anni con un grande successo di pubblico il fenomeno dell’obesità negli Stati Uniti attraverso il programma Vite al limite, Real Time guarda all’Italia per capire come l’obesità abbia un impatto forte sulle vite delle persone).

 Su Dmax arrivano Linus e Nicola Savino con Deejay Chiama Italia, Chef Rubio presenta la nuova stagione diE’ uno sporco lavoro. Confermati i Crédit Agricole Cariparma Test Match. A novembre è previsto uno speciale sulla tragedia della Chapecoense, il club brasiliano annientato da un incidente aereo sulle colline di Medellin mentre andava a disputare la storica finale della Copa Sudamericana. Il canale non si ferma mai, è sempre in azione, anzi in super azione non solo col factual ma anche col cinema. Arriva il carico di pura adrenalina con titoli come Max Payne, The Punisher, The Marine, The Condemned.

 Focus è il canale che ospita i documentari più premiati al mondo: è il caso del film The Farthest: il viaggio più lungo (presentato al Tribeca quest’anno e acclamato da critica e pubblico).

 Giallo, con una prima tv a settimana è il canale di riferimento nel mondo Discovery per chi ama le serie tv. Dopo il successo di Dieci piccoli indiani presenta Testimone d’accusa (tratto da un racconto di Agatha Christie), legal thriller targato BBC con Toby Jones e Kim Cattrall.

Discovery Channel, che si conferma primo canale dell’area 400 di Sky,propone a dicembre Escobar’s Millions, la serie che grazie a nuove tecniche investigative, vuole risalire ai profitti illeciti del re della droga non ancora rintracciati.

 Lo sport è un altro punto di forza nell’offerta del portfolio grazie a un 2017 che ha visto crescere gli ascolti del network Eurosport del +39%: in attesa dei Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018, il prossimo febbraio, Eurosport scende in campo con una grande novità diventando la Casa del Basket in Italia. Un’offerta sempre più ricca che può contare su tutti gli sport invernali, il tennis, il ciclismo, il rugby, i motori e tutte le altre discipline. Una proposta che può contare sempre di più sui vantaggi di Eurosport Player, il servizio Ott che consente di godere di ogni istante dei grandi eventi sportivi e di contenuti esclusivi, per un’esperienza di visione davvero unica.  

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza