Il 19 e 20 settembre in programma a Bologna l’Ediland Meeting, la conferenza sul mondo dell’editoria e della stampa. I rischi e opportunità del business digitale tra i della temi conferenza

I nuovi prodotti e modelli di business, le difficoltà del mercato pubblicitario, le opportunità e i rischi del business digitale, la razionalizzazione della filiera della distribuzione e dei processi produttivi, i nuovi scenari delle relazioni industriali. Sono questi i temi di Ediland Meeting 2017, la conferenza sull’industria editoriale e della stampa promossa da Fieg (Federazione Editori Italiana Giornali), Asig (Associazione Stampatori Italiana Giornali) e Osservatorio Tecnico ‘Carlo Lombardi’ per i quotidiani e le agenzie di informazione, in programma il 19 e 20 settembre al Centro Congressi dell’Hotel Savoia Regency di Bologna.

La prima giornata si aprirà con la presentazione dei trend dell’industria editoriale nel mondo curata da Sergio Vitelli, segretario Asig. Seguirà un gruppo di relazioni sui nuovi prodotti e modelli di business dove è previsto, tra gli altri, un intervento di Giuseppe Cerbone, amministratore delegato dell’Agenzia Ansa.

Il panel sul mercato pubblicitario sarà condotto dalla Federazione delle Concessionarie di Pubblicità, con interventi di Massimo Martellini, presidente Fcp, Domenico Ioppolo (Class Editori), Cristian Bertilaccio (Rcs Pubblicità) e Luca De Dominicis (SpeeD).

A seguire, una tavola rotonda su “Opportunità e rischi del business digitale” con il coordinamento di Marco Pratellesi, condirettore dell’Agenzia Italia. Concluderà la prima giornata un’analisi, curata da Fieg, degli interventi in atto sulla filiera della distribuzione.

La seconda giornata sarà aperta da una tavola rotonda, coordinata da Gianni Paolucci, presidente Asig, dedicata ai prodotti, ai servizi ed alle nuove soluzioni disponibili per la ottimizzazione del processo di produzione dei giornali quotidiani.

Seguirà la presentazione, curata da Salvatore Curiale di Asig, del ‘Rapporto 2017 sull’industria dei quotidiani in Italia’. Francesco Cipriani, responsabile dell’area lavoro e welfare di Fieg, passerà infine in rassegna i riflessi delle recenti novità normative sull’industria dei quotidiani italiani, con particolare riferimento alla nuova legislazione sull’editoria ed agli ammortizzatori sociali di settore.

A conclusione una tavola rotonda dedicata ai “nuovi scenari delle relazioni industriali” coordinata da Paolucci. Tra i partecipanti: Alberto di Giovanni, presidente dell’Osservatorio Tecnico “Carlo Lombardi”, Flavio Zuin di Rotopress International, Romeo Marrocchio del gruppo Gedi, oltre ad esponenti delle segreterie nazionali dei sindacati del settore poligrafico.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino