Nuova proposta di Vivendi per scendere nella partecipazione in Mediaset o Tim come chiesto da Agcom. Il piano esaminato mercoledì dall’autorità. Possibile un blind trust per il 20% delle quote Mediaset

E’ arrivata sul tavolo dell’Agcom la nuova proposta messa a punto da Vivendi per ottemperare alla delibera della stessa Autorità che impone alla società francese di scendere nella partecipazione in Tim (dove è presente al 23,9%) o in quella detenuta in Mediaset (al 29% dei diritti di voto). Il nuovo piano di Vivendi, che sarà esaminato dopodomani, mercoledi 13 settembre, segue quello di cui l’Autorità aveva chiesto una riformulazione e che era stato presentato lo scorso 20 giugno.

Nella foto, a sinistra Angelo Marcello Cardani, presidente Agcom; a destra Pier Silvio Berlusconi e Vincent Bollorè

Nel piano originario, che non aveva incontrato il favore dell’Agcom,  lo schema di massima era quello di affidare a una fiduciaria i diritti di voto eccedenti il 9,9% dei titoli Mediaset in possesso. Secondo le
indiscrezioni circolate la nuova proposta dei francesi conterrebbe l’ipotesi che Vivendi trasferisca in un ‘blind trust’ una quota di Mediaset pari a circa il 20% del capitale sociale.

La proposta sarà esaminata dal consiglio dell’Agcom convocato per il 13 settembre, nel primo pomeriggio. E’ ormai da mesi che il dialogo tra i legali di Vivendi e i tecnici dell’Autorità va avanti per cercare di trovare un accordo che soddisfi i requisiti della legge alla base della delibera dell’Agcom dello scorso aprile: mercoledi’ si capirà se si è di fronte a una svolta in vista di una soluzione definitiva. (Val/AdnKronos)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente

TikTok collaborerà con la Commissione Europea per una migliore tutela dei minori online

TikTok collaborerà con la Commissione Europea per una migliore tutela dei minori online

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore