Al via a Savona la diciottesima edizione de Il Festival Nazionale del Doppiaggio VOCI nell’Ombra

Si terrà dal 19 al 22 di ottobre 2017, a Savona, la diciottesima edizione de Il Festival Nazionale del Doppiaggio VOCI nell’Ombra, la più importante manifestazione a livello europeo dedicata al mondo del doppiaggio cinetelevisivo e degli audiovisivi, nella consapevolezza che il doppiaggio italiano è sicuramente, a livello di professionalità, il migliore in assoluto. La Serata d’Onore con consegna dei Premi si svolgerà al Teatro Chiabrera di Savona sabato 21 ottobre, presentata dall’attrice Giogia Wurth e da una nota voce della radio, Maurizio di Maggio di Radio Montecarlo.


Il Festival ha il sostegno di SIAE, della Fondazione De Mari, della Regione Liguria e dell’Unione Industriali di Savona, con main sponsor Ladybird house, azienda leader nel settore della bellezza delle mani e delle unghie, con la collaborazione e il Patrocinio del Comune di Savona, della Provincia di Savona, del Ministero dei beni e per le attività culturali e il turismo, del Campus di Savona e dell’Università di Genova, dell’Università di Milano Bicocca, del Conservatorio di Milano,dell’Università di Bologna con il D.I.T. di Forlì, della Scuola Civica per interpreti e traduttori, dell’Orientale di Napoli. Sempre maggiori i partner stranieri, in particolare con i dipartimenti di trasposizione multimediale, come la Rufilm e l’Università Aerospaziale di San Pietroburgo, dell’Università Sophie Antipolis di Nizza e dell’Università di Strasburgo. E ancora dell’AIDAC (Associazione Italiana dialogisti e adattatori cinetelevisivi), di ADAP (Associazione doppiatori e attori pubblicitari) dell’AGIS, di Agis Scuola, della Liguria Film Commission, di Confassociazioni International, di Rete Impresa, dell’ufficio Scolastico Regionale e della CCIAA di Liguria.


Per quindici anni ha avuto la direzione artistica del critico Claudio G.Fava, Dal 2014 scorso è organizzato da Risorse – Progetti & Valorizzazione, sotto la direzione di Tiziana Voarino con la collaborazione di Felice Rossello e Giulia Iannello con manifestazione, rinnovata nel sito, nel logo e nell’immagine, che ha rilanciato il Festival anche grazie ad un’ampia rete di collaborazioni. Moltissime le categorie di premi, oltre venticinque riconoscimenti consegnati, tra cui il Premio SIAE destinato al giovane adattatore di indiscusso talento. A partire dal 2015, infatti, la Società Italiana degli Autori ed Editori sostiene il Festival nell’ambito di una politica dedicata a promuovere e a valorizzare i nuovi talenti e il loro percorso formativo e lavorativo. La manifestazione si delinea così come il più importante, longevo e continuativo Festival e Premio del settore doppiaggio. Anche la giuria ha nuovi membri e nuove sezioni. Il presidente è Steve della Casa e il presidente onorario, entrambi carissimi amici di Claudio G. Fava, è Enrico Lancia. Gli altri componenti sono Baba Richerme, Veronica Pivetti, Renato Venturelli, Francesco Gallo, Alessandro Boschi, Fabio Melelli, Massimo Giraldi, Antonio Genna e Tiziana Voarino. Selezioneranno i film e i prodotti televisivi, della stagione appena trascorsa, meritevoli dei Premi “Anello d’Oro” (l’anello di pellicola era la vecchia unità di misura del doppiaggio, attualmente sostituito dal meno poetico time code) per le varie categorie del doppiaggio sia per il cinema sia per la televisione: miglior voce protagonista maschile e femminile, miglior voce non protagonista, miglior doppiaggio generale.


Le nuove sezioni sono: adattamento cinema e televisione, videogiochi, spot pubblicitari, prodotti di animazione, audiolibri, programmi televisivi, lo scorso anno ha vinto Ughetta Lanari per SFIDE e l’ultima aggiunta la categoria Voce della radio con Jocelyn giurato; lo scorso anno ha ricevuto il premio Giuditta Arecco di Radio Dimensione Suono. Saranno anche consegnate la Targa Claudio G. Fava alla carriera e la Targa Bruno Astori, l’ideatore del Festival, al doppiatore emergente votata tramite la app del Festival. Anche gli adattatori avranno la loro Targa alla Carriera.
Tra le iniziative, tutte a ingresso gratuito, un convegno internazionale dedicato ad approfondire gli aspetti più spinosi del doppiaggio e della trasposizione multimediale ed eventi a tutto tondo per dare un volto a doppiaggio, doppiatori e professionisti del settore.
La diciottesima edizione sarà dedicata al recentemente scomparso Manlio De Angelis e alla sua famiglia: la Targa alla Carriera del Festival del doppiaggio, prima della scomparsa di Claudio G. Fava fu sempre dedicata al grande Gualtiero de Angelis. Per altro si ricorderà anche Vittorio De Angelis.
L’appuntamento è quindi nella Città di Savona, nel cuore del Ponente Ligure, dove si riunirà il gota del doppiaggio italiano.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

American Express: sconti per incentivare gli acquisti nei piccoli negozi di quartiere

American Express: sconti per incentivare gli acquisti nei piccoli negozi di quartiere

Edizione in digitale per il terzo Festival dello Sport di Trento

Edizione in digitale per il terzo Festival dello Sport di Trento

Il Campiello in piazza a Venezia il 5 settembre. A Cristina Parodi la conduzione della finale

Il Campiello in piazza a Venezia il 5 settembre. A Cristina Parodi la conduzione della finale