Viacom lancia il canale Spike sul tasto 49 del digitale terrestre, acquistato da Scripps Networks. Joint venture al 50% con De Agostini per Super!

Viacom International Media Networks Italia ha in programma di lanciare a fine ottobre il canale free Spike sul tasto 49 del digitale terrestre, dove oggi c’è Fine Living. Il canale è stato acquistato da Scripps Networks prima che quest’ultima fosse rilevata da Discovery Communications. Viacom e Scripps – che in Italia è già presente con Food Network sul 33 del dtt, la cui raccolta pubblicitaria è affidata proprio a Viacom – hanno raggiunto un accordo di lungo termine sui contenuti.

Viacom è anche divenuta partner di De Agostini con una joint venture al 50% del canale kids Super!, tra i più seguiti in Italia, per il quale già offriva contenuti e gestiva la raccolta pubblicitaria, insieme a quella dell’altro canale del gruppo, Alpha. Viacom si occupa anche della raccolta pubblicitaria dei canali Sony Pop e Cine Sony e di Radio Italia Tv.

Il lancio di Spike è previsto per il prossimo 22 ottobre, ha reso noto Viacom, che sul digitale terrestre possiede anche i canali Paramount Channel (LCN 27) e VH1 (LCN 67).

Paolo Romano, direttore generale di Viacom pubblicità & brand solutions e l’ad di Viacom International Media Networks Italia, Andrea Castellari

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting