Il fondatore di WhatsApp, Brian Acton, lascia la società per dedicarsi al no profit

Nel 2009 creata l’app, nel 2014 acquistata da Facebook per 19 miliardi di dollari. Brian Acton, 45enne co-fondatore di Whatsapp, lascia la società per fondare una ong. Lo ha annunciato lo stesso Acton in un post su Facebook, nel quale ha spiegato di voler dare vita a una “organizzazione senza scopo di lucro che si concentrerà su no profit, comunicazione e tecnologia”.

Brian Acton

Brian Acton

 

Acton, ex dipendente di Yahoo!, ha fondato nel 2009 l’app di messaggistica assieme all’attuale amministratore delegato Jan Koum.
Whatsapp nel 2014 è stata acquistata da Facebook per 19 miliardi di dollari.

(Mat/AdnKronos)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

‘Porta a Porta’ compie 25 anni. Da Vespa un format che ha segnato tv, politica e società. Dalla telefonata di Wojtyla al plastico di Cogne

‘Porta a Porta’ compie 25 anni. Da Vespa un format che ha segnato tv, politica e società. Dalla telefonata di Wojtyla al plastico di Cogne

Cio e governo giapponese smentiscono la notizia del ‘Times’ riguardo la cancellazione dei Giochi di Tokyo

Cio e governo giapponese smentiscono la notizia del ‘Times’ riguardo la cancellazione dei Giochi di Tokyo