L’Assemblea di Trenitalia conferma presidente Tiziano Onesti e nomina Orazio Iacono ad

L’Assemblea di Trenitalia, il cui capitale è interamente posseduto da Ferrovie dello Stato Italiane ha confermato Tiziano Onesti alla presidenza di Trenitalia. Lo si legge un comunicato secondo cui l’Assemblea ha nominato il nuovo Cda , che resterà in carica fino all’Assemblea di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2019, composto da Tiziano Onesti, Orazio Iacono, Paolo Colombo, Antonella D’Andrea e Maria Rosaria Maugeri.

Tiziano Onesti, presidente di Trenitalia

Il nuovo CdA, nella prima riunione presieduta da Onesti, ha nominato Orazio Iacono Amministratore Delegato della Società. Iacono, come Amministratore Delegato e Direttore Generale, ha tutte le deleghe operative, lascerà l’incarico di Direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia che ricopriva dal 2014. La nuova gestione di Trenitalia, conclusa la riorganizzazione societaria (separazione del trasporto passeggeri da quello merci con la nascita del Polo Mercitalia) portata a termine dal precedente CdA in coerenza con le prospettive di sviluppo previste dal Piano industriale del gruppo FS, dedicherà prioritariamente la propria attenzione al business attraverso il potenziamento del trasporto regionale e metropolitano, la gestione dei grandi investimenti per i nuovi treni regionali – prime consegne a partire dal 2019 -, lo sviluppo della mobilità collettiva integrata e l’espansione dei servizi a mercato. Il Consiglio di Amministrazione di FS Italiane ringrazia il CdA uscente e in particolare l’Amministratore Delegato Barbara Morgante e il consigliere Marco Gosso per il prezioso lavoro fatto in questi anni e per gli eccellenti risultati ottenuti.

Orazio Iacono, ad di Trenitalia

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020