Su Telecom ci sono gli estremi per esercitare la Golden power, dice il ministro Calenda: sulla sicurezza esiste un tema reale. Domani il comitato governativo, vedremo cosa dirà

“C’era la necessità di notificare il controllo e per quanto riguarda in particolare la sicurezza esiste un tema reale che va gestito in modo equilibrato e assolutamente non punitivo”. A dirlo,  a margine dei lavori del G7 a Venaria, il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, riferendosi alla situazione Vivendi-Tim e alla possibilità che il governo decida di esercitare sulla società di tlc la ‘golden power’. 

Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico (foto Olycom)

Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico (foto Olycom)

“Domani c’e’ la riunione del Comitato e vedremo cosa dirà”, ha spiegato Calenda, riferendosi ai lavori del comitato governativo – inizialmente in programma oggi e slittato a martedì pomeriggio -, che dovrebbero terminare la verifica della posizione di Vivendi. “Io come è noto penso ci siano gli estremi per esercitare la Golden power”, ha concluso il ministro

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Festival di Sanremo: 5 ore di show (“ma senza trucco per fare ascolti”), i primi big e le nuove proposte, Ibrahimovic, Coccoluto…

Festival di Sanremo: 5 ore di show (“ma senza trucco per fare ascolti”), i primi big e le nuove proposte, Ibrahimovic, Coccoluto…

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale