Appuntamenti e protagonisti della terza edizione del Mia, Roma 19-23 ottobre

Ci saranno grandi nomi dell’industria televisiva internazionale alla terza edizione del Mia, Mercato internazionale dell’Audiovisivo, vetrina convergente del prodotto cinematografico, televisivo, documentaristico, che si svolgerà a Roma dal 19 ottobre al 23 ottobre.

Andrea Occhipinti, produttore presidente Distributori Amica insieme a Lucia Milazzotto, direttore Mia e Francesca Cima, Produttrice

Andrea Occhipinti, produttore presidente Distributori Amica insieme a Lucia Milazzotto, direttore Mia e Francesca Cima, Produttrice

Tra i molti i protagonisti del mondo della produzione chiamati a discutere in diversi incontri organizzati per temi sono da segnalare  nel panel ‘Meet the showrunners’ (incontra gli showrunner) personaggi esperti    come  Frank Spotniz, ideatore di ‘X-Files’, ‘The man in the high castle’  e reduce dall’esperienza dei ‘Medici’; Chris Brancato, co-creatore di ‘Narcos’ e noto per il suo lavoro in serie tv cult come ‘X-Files’  e ‘Hannibal’,  e Evan Katz, executive producer di serie tv tra cu’i 24’: ‘Legacy’, ‘Body of proof ‘ e ‘The event’ che  racconteranno la loro esperienza a cavallo tra gli Studios storici e le realtà produttive più nuove come Amazon e Netflix, e analizzeranno le’difficoltà e le opportunità di lavorare Europa.
Nell’incontro ‘Powerful Women in Global Entertainment sette grandi donne top manager della televisione internazionale e dell’entertainment saranno per la prima volta  insieme per discutere della televisione che verrà e del ruolo delle donne nella industry televisiva.

Chris Brancato

Chris Brancato

Nel panel  ‘Creative Partnerships: BBC Worldwide, BBC Studios and Lookout Point, Ben Donald, Executive Producer di  BBC Worldwide e Damian Keogh (Managing Director di Lookout Point, si confonteranno  sui nuovi modelli di business produttivi, partnership strategiche, integrazioni verticali, coproduzioni internazionali e novità di programmazione.

Daniel Dae Kim

Daniel Dae Kim

Daniel Dae Kim, eclettico protagonista nello show business,di origine sud coreana, dove è attivo come attore (è uno dei protagonisti delle serie ‘Hawaii Five-O’ e ‘Lost’ ) ma anche produttore, avendo realizzato per il network ABC la serie the ‘Good Doctor’, racconterà ‘In conversation with Daniel Dae Kim’ il suo impegno nel portare avanti progetti televisivi che rappresentino la diversità culturale in maniera più coraggiosa e meno stereotipata.
Mentre David Levine protagonista di ‘In   conversation with HBO’ analizzerà  le sfide e le strategie del network che più di tutti sta valorizzando l’eccellenza creativa italiana, in un momento di grande competizione internazionale e di trasformazione dei consumi da parte degli spettatori.

Inoltre il board di Mia tv ha selezionato i 15 progetti (tra cui quattro italiani e uno in coproduzione) che saranno protagonisti del ‘Drama series pitching forum’, titoli in fase di sviluppo che verranno presentati in incontri riservati con commissioning editor e head of coproduction di società tra cui: CBS Paramount, Entertainment One, BBC worldwide, HBO, AMC Studios, Pinewood TV, Oltremedia, ABC Studios, ITV, A+E.
I progetti scelti sono: 4 Words for Love (UK); Beatrice Cenci – The Trial (Italia); Beautiful Minds – Bernini vs Borromini (Italia); The Brothers Nobel (Danimarca); Cornucopia (Islanda); Don’t Leave Me (Italia); Enemies (UK); Ko3a Nostra (Ucraina)); Red Orchestra (Polonia); Replay (Francia ) Survivors ( Italia); The Emperor  (Finlandia , Francia , Germania); The Pleasure Principle (Polonia); Venice Rising (Italia); Woodland (UK)
Ecco nel dettaglio i progetti in campo.
4 Words for Love (UK – 8 episodi x 50 minuti, Comedy/Drama Series) Gabriel, una volta rimasto vedovo, decide di affittare l’appartamento in cui vive con la figlia Imogean per aprire un Airbnb. I due avranno modo di intrecciare le proprie vite con quelle dei loro ospiti, abbracciando l’amore in tutte le sue forme.
Beatrice Cenci – The Trial (Italia – 10 episodi x 60 minuti, Legal Thriller). Ambientato in epoca rinascimentale e basato su una storia vera, la serie si concentra sul processo a Beatrice Cenci, giovane aristocratica romana del sedicesimo secolo accusata di un terribile omicidio.
Beautiful Minds – Bernini vs Borromini (Italia – 8 episodi x 50 minuti) Due artisti che incarnano la perfezione, una ragazza in cerca d’amore, una donna intenzionata a conquistare il trono di San Pietro. Beautiful Minds racconta la rivalità tra due dei più talentuosi artisti di tutti i tempi, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini. Da un’idea originale di Davide Sala, Eleonora Fiorini, Giorgia Mariani.
The Brothers Nobel (Danimarca – 16 episodi x 90 minuti) Basato sulla vera storia dei fratelli Nobel e sulle numerose difficoltà che hanno fronteggiato per raggiungere la vetta. Corruzione, bancarotta e reciproche lotte sono gli ingredienti che porteranno i fratelli al vertice dell’industria di un ormai decaduto Impero Russo.
Cornucopia (Islanda – 10 episodi X 45 minuti) Lo chef Styrgerður, appassionato di cucina, dopo aver girato il mondo ottiene un lavoro in un centro di riabilitazione per disturbi alimentari gestito dalla sorella. Per la prima volta nella sua vita dovrà cucinare per persone che si rifiutano di mangiare.
Don’t Leave me (Italia – 8 episodi x 50 minuti) Elena Zonin è una giovane madre reduce da una tortuosa separazione con l’ex-marito. Una storia d’amore tra madre e figlio, che si contrappone, con il suo calore, agli elementi noir della storia.
Enemies (UK/Italia – 8 episodi x 45 minuti, thriller politico) Una serie tv che ci trasporta dalle camere da letto ai tavoli negoziali delle potenze mondiali, dalle sale stampa ai nascondigli dei terroristi. La serie è distribuita da All3Media International e prodotta da Company Pictures.
Ko3a Nostra  (Ucraina – 8 episodi x 60 minuti) Una cittadina ucraina disoccupata e senza fortuna si trasferisce in Italia per lavorare come domestica: il destino la porterà a casa di una famiglia mafiosa in crisi. La serie tv, prodotta da Film.UA, racconta il tema dell’immigrazione da un punto di vista inedito, mostrando come il confronto tra diverse culture possa portare ad imparare gli uni dagli altri.
Red Orchestra (Polonia – 8 episodi x 60 minuti) Thriller criminale ispirato a fatti realmente accaduti. Cosa hanno in comune i radicali Sionisti, i nazionalisti ucraini, le spie sovietiche e Aristotele Onassis? Tutti quanti vogliono la morte del politico Jan Gerhard. Quando Jan viene assassinato a Varsavia nel 1971, una giovane scienziata forense e un detective conformista saranno chiamati a risolvere il caso.
Replay (France – 10 episodi x 26 minuti) Nel 2040 un’attrice travagliata (Chloe) e un comico carismatico (Killian) istituiscono un’agenzia chiamata Replay, dove si trasformano nelle persone del passato dei propri clienti, permettendo loro di rivivere momenti e ripetere eventi trascorsi nella propria vita. Ma più i due protagonisti entrano nella vita dei propri clienti, più le loro vite vengono ribaltate.
Survivors (Italia – 12 episodi x 50 minuti) Una barca a vela parte da Genova per una crociera con 13 persone a bordo. Dopo pochi giorni, scompare. Un anno dopo viene ritrovata con solo 5 di loro ancora vivi. A casa tutto è cambiato e anche i sopravvissuti non sono più gli stessi. Nascondono un segreto inquietante. Che cosa è successo veramente su quella barca?
The Emperor (Francia/Germania/Finlandia – 10 episodi x 50 minuti) Basato su una storia vera, quella del poliziotto Jari Aarnio, capace di abbattere decine di prominenti signori della droga. Ora il veterano capo della droga è in carcere, accusato di contrabbando droghe dai Paesi Bassi in Finlandia con il noto signore di droga, Kai Valli.La serie è co-prodotto da Federation Entertainment, Nadcon Films e Vertigo Films
The Pleasure Principle (Polonia – 8 episodi x 52 minuti, thriller criminale) La prima co-produzione di serie drammatica internazionale. Crimini commessi in tre città post comuniste: Varsavia, Praga e Odessa. Tre agenti di polizia che si troveranno a lavorare insieme dopo aver scoperto una connessione tra i diversi delitti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE. In aprile cala l’audience dei siti di news tranne per quelli food

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE. In aprile cala l’audience dei siti di news tranne per quelli food

Editoria, in Lombardia negli ultimi 40 giorni 65 editrici hanno aperto trattative  per cassa integrazione e solidarietà

Editoria, in Lombardia negli ultimi 40 giorni 65 editrici hanno aperto trattative  per cassa integrazione e solidarietà

In Germania giornalisti contro medici. La ‘Bild’ attacca il famoso virorolo Christian Drosten. Ma esagera e ‘Spiegel’  lo difende

In Germania giornalisti contro medici. La ‘Bild’ attacca il famoso virorolo Christian Drosten. Ma esagera e ‘Spiegel’ lo difende