Marni Walden, capo della divisione media e digital di Verizon, annuncia la sua uscita dal gruppo. Nei mesi scorsi era stata in prima linea per l’acquisto di Yahoo

Marni Walden, capo della divisione media e digital business di Verizon Communications, ha annunciato che lascerà il gruppo a febbraio. Considerata, per un periodo, un papabile successore di McAdam, Walden è anche responsabile per il business telematico di Verizon, relativo ai sistemi di connessione di auto e altri device a internet, ruolo che verrà rivestito da John Stratton, presidente delle operazioni globali del gruppo.

Marni Walden

Negli ultimi anni ha supervisionato l’acquisizione della startup di video di Intel, OnCue, che ha poi trasformato in go90, un’app per video mobile, e nei mesi scorsi è stata tra i manager che più hanno spinto per l’acquisizione di Yahoo da parte di Verizon.

Un portavoce della compagnia – stando quanto riporta il sito Reuters – ha negato che la notizia della sua uscita dalla società possa essere messa in relazione con le notizie circolate ieri sul numero di account Yahoo colpiti dall’attacco hacker del 2013.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”