La Rai assicurerà la copertura del segnale al 100% della popolazione. Il sottosegretario Giacomelli risponde al sindaco di San Pellegrino

“Con la concessione Rai, approvata in via definitiva la scorsa primavera, l’azienda è obbligata ad assicurare la ricevibilità gratuita del segnale al 100% della popolazione via etere o, quando non sia possibile via cavo e via satellite. Nel contratto di servizio, in dirittura d’arrivo nelle prossime settimane, declineremo le modalità; il problema è dunque in via di risoluzione”. Ad affermarlo in una nota è il sottosegretario allo Sviluppo economico, Antonello Giacomelli rispondendo alla sollecitazione del sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi sulla non ricezione del segnale Rai a San Pellegrino Terme e in tutti i comuni della Valle Brembana.

Antonello Giacomelli (foto Olycom)

Antonello Giacomelli (foto Olycom)

Nel corso di un incontro con il sindaco Milesi in rappresentanza dei sindaci della Valle e con i deputati dem Elena Carnevali e Giovanni Sanga, che hanno rappresentato il disagio di quanti vivono nelle aree di montagna e pur pagando il canone lamentano la mancata ricezione del segnale Rai, Giacomelli ha accettato l’invito a recarsi nelle prossime settimane nel territorio bergamasco per affrontare questo tema, ma anche per parlare della banda ultralarga e, più in generale, dei servizi postali nelle aree montane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti