Il ministro Calenda crede sarà necessaria la golden power su Sparkle: dobbiamo seguire le regole

“Per la prima volta abbiamo detto ad un investitore che non ha notificato: ‘apro una procedura sanzionatoria’. Dopodiché valuteremo la necessità di applicare la golden power”. Lo ha detto il ministro dello sviluppo Carlo Calenda, precisando, alla domanda se ci fosse questa necessità: “io credo di si’ su Sparkle perché ha un ruolo di sicurezza nazionale”.

“Questo non si fa in modo punitivo ma assertivo”, ha aggiunto Calenda, precisando, riferisce Ansa, che “dobbiamo seguire le regole”.

Carlo Calenda (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione