Arriva per tutti gli utenti di Whatsapp la possibilità di condividere la propria posizione in chat

Condividere la propria posizione in tempo reale con WhatsApp diventa possibile per tutti. Dopo i test nella versione non definitiva, la funzione ora è ufficialmente disponibile per gli utenti di iPhone e smartphone Android con rilascio graduale nelle prossime settimane. 

La novità, annunciata dalla chat di proprietà di Facebook sul suo blog, è simile a quella introdotta anche da Messenger, l’altra chat del social di Zuckerberg, ad è pensata come “un modo semplice e sicuro” per dire a qualcuno dove ci si trova. Ad esempio per incontrare gli amici o per avvisare i familiari che si è raggiunta una certa destinazione.

Jan Koum, ceo di WhatsApp

Jan Koum, ceo di WhatsApp

L’opzione sembra strizzare l’occhio a potenziali stalker e pedinatori, ma su privacy e sicurezza la compagnia rassicura. La condivisione è protetta da crittografia end-to-end e permette di scegliere a chi inviare la posizione e per quanto tempo. L’utente può poi decidere di interromperla in qualsiasi momento, anche prima della scadenza impostata.

Funziona anche ‘in gruppo’: in una chat collettiva se più di una persona condivide la propria posizione in tempo reale tutte le posizioni saranno visibili sulla stessa mappa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Europei di calcio. Arriva il gatto Achille, oracolo felino (sordo) che indovina le squadre vincenti

Europei di calcio. Arriva il gatto Achille, oracolo felino (sordo) che indovina le squadre vincenti

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino