Informazione di qualità come primo argine alle fake news. Costa (Fieg): giornali ed editori ci credono

“L’informazione di qualità, basata sull’attività professionale dei giornalisti e degli editori, costituisce il primo argine contro le fake news”. E’ il Presidente della Federazione degli editori, Maurizio Costa, a commentare cosi’ l’avvio della campagna #BastaBufale – con la partecipazione anche di Fieg – da parte del Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, e della Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli. “La raccolta, la verifica, la contestualizzazione e la diffusione delle notizie secondo le regole del giornalismo, con standard qualitativi elevati e certificati, rappresentano armi formidabili contro bufale e fake news” afferma Costa.

”Il progetto di educazione civica digitale destinato alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado volto a contrastare le fake news – ha aggiunto Costa – gode del sostegno convinto dei giornali e degli editori italiani, impegnati a combattere la disinformazione con la produzione di un’informazione corretta, ossigeno vitale per il confronto delle idee”.

“L’utilizzo critico e consapevole del web da parte dei giovani, per riconoscere il vero dal falso, è un importante contributo alla creazione di un contesto di idee e opinioni libere che può essere favorito dalla autorevolezza dell’informazione professionale di qualità” conclude.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre