Lo scambio di denaro attraverso le chat di Messenger sbarca in Europa. Dopo gli Usa la funzione debutta in Francia e Regno Unito

Scambiarsi piccole somme di denaro nella chat Messenger di Facebook sarà possibile ora anche in Europa. Per il momento la funzione – che negli Usa è disponibile dal 2015 – sarà attiva solo in Francia e Regno Unito, con valuta in euro e sterline. “Si tratta di un modo comodo e sicuro per inviare e ricevere soldi dentro Messenger, velocizzando lo scambio di denaro tra amici senza abbandonare una conversazione”, ha spiegato il team del servizio Payments, precisando che i trasferimenti non potranno superare i confini nazionali, quindi saranno possibili in Francia per gli utenti francesi e nel Regno Unito per i britannici. Il servizio è gratis, non sono previste al momento trattenute.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Ad essere aggiornata sarà anche l’assistente virtuale di Messenger, al debutto in Francia. ‘M’ riconoscerà quando due persone stanno parlando di soldi e suggerirà lo scambio di denaro nella chat.

Quello dello scambio di soldi e dei pagamenti con un messaggio è un servizio che diverse compagnie stanno proponendo ai loro utenti. Sono già diversi servizi attivi, come WeChat Pay e AliPay, e Facebook sta pensando di introdurlo anche sul social e, in India, su WhatsApp. Anche Apple abiliterà presto la funzione su iMessage, con un aggiornamento del sistema operativo iOS 11 per iPhone e iPad.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione