Metafora ciclistica per l’ad Moscetti sul futuro del ‘Sole 24 Ore’: aumento di capitale come un tappone di montagna, ma attenzione alla discesa. Il peggio è alle spalle

“Assolutamente sì, il peggio dovrebbe essere ormai alle nostre spalle”: è quanto ha detto all’Ansa Franco Moscetti, ad del Gruppo 24Ore, a margine della visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Mudec a Milano. L’aumento di capitale deciso dal gruppo “è un tappone di montagna particolarmente importante – ha aggiunto Moscetti -, non è la fine della corsa, abbiamo superato la cima ma dobbiamo stare attenti a non scivolare e cadere”.

Franco Moscetti (foto Olycom)

La nuova gestione del gruppo “sta andando in linea con il piano – ha proseguito Moscetti – siamo impegnati nella concretizzazione della manovra finanziaria che è fatta da 50 milioni di aumento di capitale più 40 dalla vendita del 49% della formazione. La Consob ci ha dato il suo nulla osta quindi siamo sul mercato con 20 milioni con due banche che stanno lavorando. Confindustria, che ringrazio, ha già versato i suoi 30 milioni, la Palamon ha già versato i suoi 40, quindi la disponibilità di tutte queste somme avverrà il 30 novembre e a quel punto, l’operazione sarà conclusa”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza