Cairo bacchetta Milano Finanza: dati non corretti e sovrastimati sui ricavi generati dai Mondiali. E rintuzza: al Campionato mondiale la Spagna c’è e noi anche, con Marca

Rcs Mediasgroup, in riferimento all’articolo pubblicato oggi su  Milano Finanza “Il flop Mondiali piega RCS” – sottotitolo “Il disastro degli Azzurri inciderà sulla diffusione e sulla raccolta pubblicitaria della Gazzetta dello Sport che contava su decine di milioni di introiti dall’evento” ed anche “Un danno che potrebbe pesare per decine di milioni” – precisa che si tratta di dati non corretti ed esageratamente sovrastimati, che non riflettono gli impatti in termini di ricavi e margini generati in occasione delle ultime competizioni Mondiali, quando nel 2014 hanno generato per RCS in Italia circa 7 milioni di Euro di ricavi e circa 5 milioni di Euro di margine incrementali.

Urbano Cairo (foto Olycom)

E’ ragionevole attendersi  continua la nota Rcs – che il forte e diffuso interesse per i Mondiali, anche in assenza della nostra nazionale ed in considerazione delle iniziative che potranno essere lanciate in tale occasione, consentirà comunque di realizzare in Italia nel 2018 buona parte di tali ricavi e margini incrementali.

Si sottolinea inoltre che il Gruppo RCS pubblica in Spagna la testata Marca, leader tra i quotidiani sportivi, che beneficerà in termini di pubblicità e diffusione della partecipazione della nazionale spagnola ai Campionati Mondiali.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Dal Tribunale di Madrid primo round legale a favore di Perez e Agnelli: no a veti di esclusione dei club che promuovono la Superlega

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Superlega. Uefa tratta con un fondo investimento UK per creare una Champions da 7 miliardi di euro

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione

Nella TOP 20 SQUADRE INTERNAZIONALI PIÙ SOCIAL, 11 sono nella Superlega. Sensemakers: corrispondenza tra attività social e capacità di monetizzazione