Vogliamo il controllo della rete, ma non serve averne il 100%, dice Genish di Tim. La vendita di quote è un’opzione. Ma alle nostre condizioni: quando e se necessario

“Vogliamo il controllo della rete ma non dobbiamo averne il 100%”. Lo ha detto l’ad di Tim, Amos Genish dalla conferenza di Morgan Stanley su tech, media e tlc. La vendita di una quota “è un’opzione se l’opportunità è giusta” e se “aggiunge valore”, ha spiegato il manger.

Amos Genish

“Non vogliamo che qualcuno ci costringa (a vendere, ndr), vogliamo farlo alle nostre condizioni, quando realmente crederemo sia necessario e qualora aggiunga valore ai nostri azionisti”, ha aggiunto, come riporta l’agenzia Bloomberg.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Privacy, WhatsApp rimanda l’aggiornamento. Intanto Signal vola a Wall Street, ma è l’app sbagliata

Privacy, WhatsApp rimanda l’aggiornamento. Intanto Signal vola a Wall Street, ma è l’app sbagliata

Pierluigi Battista lascia il ‘Corriere della Sera’ dopo 16 anni. “Il mondo è grande e vario”

Pierluigi Battista lascia il ‘Corriere della Sera’ dopo 16 anni. “Il mondo è grande e vario”

<strong> 17 gennaio </strong> Mina Settembre e Inter-Juve da record. Poi Fazio, D’Urso e Giletti

17 gennaio Mina Settembre e Inter-Juve da record. Poi Fazio, D’Urso e Giletti