L’obiettivo del governo non è multare Tim ma avere una rete più neutrale. Il ministro Calenda a Radio Capital: le regole vanno rispettate

L’obiettivo del governo “non è quello di fare la multa più grande possibile a Telecom Italia” ma quello di avere “una rete più neutrale”. Lo ha ribadito, intervenendo alla trasmissione ‘Circo Massimo’ su Radio Capital, il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

“Nessuno vuole danneggiare l’azienda ma vogliamo far rispettare le regole”, ha continuato. “Dobbiamo fare in modo che accettino il golden power e riflettano sulla separazione della rete”, ha concluso Calenda.

Carlo Calenda (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Festival di Sanremo: 5 ore di show (“ma senza trucco per fare ascolti”), i primi big e le nuove proposte, Ibrahimovic, Coccoluto…

Festival di Sanremo: 5 ore di show (“ma senza trucco per fare ascolti”), i primi big e le nuove proposte, Ibrahimovic, Coccoluto…

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale