L’obiettivo del governo non è multare Tim ma avere una rete più neutrale. Il ministro Calenda a Radio Capital: le regole vanno rispettate

L’obiettivo del governo “non è quello di fare la multa più grande possibile a Telecom Italia” ma quello di avere “una rete più neutrale”. Lo ha ribadito, intervenendo alla trasmissione ‘Circo Massimo’ su Radio Capital, il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

“Nessuno vuole danneggiare l’azienda ma vogliamo far rispettare le regole”, ha continuato. “Dobbiamo fare in modo che accettino il golden power e riflettano sulla separazione della rete”, ha concluso Calenda.

Carlo Calenda (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Italia-Galles, gli Azzurri su Twitter. Ecco le conversazioni TOP e gli hashtag più utilizzati per #UEFAURO2020

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Gentiloni: L’accordo al G20 sull’imposta alle multinazionali non è in conflitto con la digital tax per i grandi gruppi tech

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti

Post Brexit, l’Ue prepara un piano per ridurre serie e film britannici su Amazon e Netflix, “per una maggiore diversità di contenuti