Alberto Francesconi torna alla guida dell’Anec e promette: subito al lavoro su decreti attuativi per la legge cinema e su promozione delle sale

Alberto Francesconi è il nuovo presidente dell’Anec – Associazione Nazionale Esercenti Cinema, per il triennio 2017-2020, ruolo nel quale subentra a Luigi Cuciniello che ha guidato l’Associazione dal 2014.

Alberto Francesconi

Alberto Francesconi

Alberto Francesconi, già Presidente ANEC dal 2000 al 2002, ha rivestito la carica di Presidente dell’AGIS – Associazione Italiana Generale dello Spettacolo dal 2002 al 2010. Insieme a Francesconi, eletto dal Congresso Nazionale dell’Anec, riunitosi ieri a Roma, sono stati eletti vicepresidenti Domenico Dinoia, Luigi Grispello, Mario Lorini e Andrea Malucelli, Enrico Signorelli per il Gruppo Multicinema e Antonio Sancassani per il Piccolo Esercizio. Tesoriere è Massimo Lazzeri.

“Tornare a ricoprire questa carica – ha dichiarato il neo presidente – è un compito importante e difficile, che affronterò con massimo impegno”. Tra le priorità annunciate da Alberto Francesconi, un lavoro sin da subito concreto sui decreti attuativi per la legge cinema e la necessità di investire sulla promozione del consumo di cinema in sala, proponendo che dai fondi della legge siano destinati ogni anno 5 milioni per il lancio di una grande campagna nazionale che possa rilanciare il settore cinematografico.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

<strong> 4 giugno </strong> Suor Angela in replica batte New Amsterdam. Del Debbio stacca Formigli

4 giugno Suor Angela in replica batte New Amsterdam. Del Debbio stacca Formigli

Facebook ‘etichetta’ i media statali. Il social: al pubblico più informazioni sull’origine dei contenuti

Facebook ‘etichetta’ i media statali. Il social: al pubblico più informazioni sull’origine dei contenuti