Anche YouTube copia le Storie di Snapchat e lancia ‘reels’, un nuovo formato video per i suoi creatori. Che però non scompare dopo 24 ore

Anche Youtube si aggiunge alla lista di social e app che hanno preso spunto da SnapChat per introdurre qualche nuova funzione. Dopo Facebook, Messenger, Instagram, WhatsApp e Skype, anche la piattaforma di video sharing di Google introdurrà una sua versione ispirata alle tanto apprezzate ‘storie’ della chat dei messaggi usa e getta. 

Nella sua versione la funzione si chiamerà ‘reels’, e per ora verrà testata su un numero circoscritto di utenti. I Reels, spiega la compagnia, sono un nuovo formato nelle mani dei creatori di punta di YouTube, che oltre ai filmati normalmente confezionati possono pubblicare brevi clip da 30 secondi girati col cellulare e agghindati con musiche, testi, filtri e adesivi.

Susan Wojcicki, ceo di YouTube

L’obiettivo è potersi esprimere e coinvolgere i fan con contenuti più spontanei e più veloci da realizzare. A differenza delle storie classiche, quelle di YouTube possono essere anche più di una al giorno e non scompaiono dopo 24 ore dalla pubblicazione, restando accessibili in una sezione del canale degli youtubers.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa