Il Sole 24 Ore non ha bisogno di ulteriori manovre finanziarie. L’ad Moscetti: sviluppiamo l’azienda. Rebranding in vista? Faremo tutto ciò che è necessario per tornare ai vecchi splendori

Il ‘Sole 24 Ore’ non ha bisogno di ulteriori manovre finanziarie. “Assolutamente no, non ne vedo la ragione”, visto che quella che si è appena conclusa, “è stata un’importante manovra finanziaria con 50 milioni di aumento e circa 40 milioni derivanti dalla cessione della formazione”. Così Franco Moscetti, ad del Sole 24 Ore, a margine della cerimonia per il decennale di Maire Tecnimont in Borsa, a Milano.

Franco Moscetti (foto Olycom)

“Ora – dice – dobbiamo sviluppare i ricavi, l’azienda, come succede in qualsiasi altra impresa. Dopo questa manovra, rispetto a un anno fa, mi sento più sereno”. Altre cessioni? “Direi di no, il nostro perimetro di riferimento è quello che è, anche se le cessioni possono essere un ragionamento di opportunità, possono capitare tra un anno, due anni o cinque”. Non sono entrati nuovi grandi investitori durante l’aumento, per lo più in opzione a Confindustria:”Si tratta di piccoli investitori ma non legati a grandi gruppi industriali” sottolinea.

A proposito di un possibile rebranding delle testate e del marchio, riporta l’AdnKronos, Moscetti spiega: “faremo tutto quello che è necessario per riportare il Sole ai vecchi splendori. E’ l’impegno che ho preso quando sono arrivato e non ho cambiato idea adesso che abbiamo risolto problema della manovra finanziaria”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre