Oltre 100mila presenze e 550 espositori per la 16esima edizione di Più libri più liberi. Il presidente Aie Levi: ulteriore segno della vitalità dell’editoria italiana

Con più di 100mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri, si è conclusa la sedicesima edizione di Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria promossa e organizzata a Roma dall’Associazione Italiana Editori (AIE), che quest’anno, per la prima volta si è svolta alla Nuvola di Fuksas, lasciando la sede storica del Palazzo dei congressi dell’Eur. Positivo il bilancio della presidente Annamaria Malato, che ha parlato di una manifestazione, che riunendo “i maggiori protagonisti della letteratura, del giornalismo, dell’attualità e della politica, ha riportato finalmente Roma al centro della scena culturale del Paese”.

“Un ulteriore segno della vitalità dell’editoria italiana”, ha invece definito la fiera il Presidente Aie Ricardo Franco Levi, sottolineando come “grazie anche al contributo straordinario della piccola e media editoria”, il settore si “conferma prima industria culturale del Paese. Con Più libri più liberi l’AIE si conferma la casa di tutta l’editoria italiana”.

(foto tipresa dal profilo Twitter @piulibri17)

Oltre mille i grandi nomi presenti, tra ospiti italiani e internazionali. Tra i più acclamati, autori di fama internazionale come Asli Erdogan, Paul Beatty, Fernando Aramburu, e Luis Sepúlveda, ma anche filosofi e pensatori come Ágnes Heller, personaggi della politica e delle istituzioni come il ministro della cultura Dario Franceschini, o la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli. Tra gli scritto e autori italiani presenti tra gli altri anche Andrea Camilleri, Alessandro Baricco, Michela Murgia e Roberto Saviano.

Tra gli espositori, più di 550 i distribuiti, che hanno registrato una crescita nelle vendite rispetto ai già ottimi risultati degli anni precedenti. Per Sellerio – segnala una nota stampa – i numeri “sono esageratamente più alti” rispetto all’anno scorso. Tra i titoli più venduti ci sono i gialli con Andrea Camilleri, Antonio Manzini e Marco Malvaldi, mentre nella narrativa si conferma il bestseller ‘Una vita come tante’ dell’americana Hanya Yanagihara. Stessa soddisfazione espressa da E/O. Tra i titoli che vanno per la maggiore,il ciclo dell’Amica Geniale di Elena Ferrante, autori come Massimo Carlotto e, più in generale, la narrativa che racconta grandi saghe familiari. Numeri in forte crescita anche in Minimum Fax: già sabato sera l’aumento era del 30% rispetto al 2016. Secondo la casa editrice Fazi, i numeri della sedicesima edizione si avvicinano ormai a quelli del salone del libro di Torino. Positivo anche il bilancio della casa editrice che ha portato in Italia le guide Lonely Planet, la EDT – specializzata in musicologia, viaggi e ragazzi – che ha registrato una crescita del 100%.

Successo anche sui social network. I post Facebook hanno raggiunto più di 4 milioni di persone, i video pubblicati sulla pagina hanno totalizzato più di 193mila visualizzazioni. Molto attivi anche gli account Twitter e Instagram: i tweet sono stati visti da 156.259 utenti mentre i post Instagram hanno superato gli 8mila like. Oltre 300milale visualizzazioni del sito internet ufficiale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Upa presenta Media Charter, otto punti per rendere l’avd online sicura e trasparente

Sky: governo Uk orientato a non interviene in caso di offerte da Comcast

Chiude l’Interview di Andy Warhol, la Sfera di Cristallo della cultura Pop