Un italiano su due ha creduto ad almeno una fake news. Ma il 44% ha fiducia nella rete come fonte di informazione: la più libera e indipendente per uno su tre (34%). I dati dell’indagine Demos-Coop

Un italiano su due ha creduto ad almeno una bufala online. Lo sostiene un’indagine condotta da Demos, l’istituto presieduto da Ilvo Diamanti, insieme a Coop. Come riassume un articolo oggi su Repubblica, il 30% degli italiani (intervistati), per informarsi, dieci anni fa utilizzava ogni giorno i quotidiani. Il 25% consultava internet. Rapporto che oggi si è rovesciato con il 63% che si informa su internet e il 17% attraverso i giornali. E il 58% degli anziani si informa attraverso lo smartphone. Non indietreggia la tv consultata quotidianamente da oltre 8 italiani su 10.

Ciò che emerge, spiega Diamanti su Repubblica, è che “la metà degli italiani ammette di aver creduto vera una notizia letta su internet, che poi si è rivelata falsa”. Ciononostante, “un italiano su tre (34%) considera Internet il canale dove l’informazione circola più libera e indipendente. Il 44% dichiara di avere fiducia, nella rete. Un dato in crescita di 7 punti, negli ultimi due anni”. Ma “solo il 22% afferma di non essere mai stato ingannato”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Il mercato M&E italiano nel 2020 cala il valore a 30,9 miliardi, -9,5% causa Covid. PwC: spesa adv -19,7% – NUMERI E INFOGRAFICHE

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Massimo Caputi, capo dello Sport del Messaggero, licenziato “per giusta causa”. Lo scrive Professione Reporter

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa

Papa Francesco: importante una comunicazione onesta per raccontare la verità su quel che sta succedendo all’interno della Chiesa