Cambio ai vertici di Espn. Il presidente Skipper rassegna le dimissioni. Al suo posto torna l’ex numero uno Bodenheimer, per supervisionare il periodo di transizione

John Skipper, presidente di Espn, emittente televisiva statunitense, e co-presidente di Disney Media Networks, ha rassegnato le proprie dimissioni a causa di problemi personali legati all’abuso di sostanze stupefacenti. Alla guida della società tornerà George Bodenheimer, predecessore dello stesso Skipper alla presidenza, per gestire la transizione per circa 90 giorni, fino a quando non sarà nominato un successore.

John Skipper

La decisione avviene in un momento molto delicato per Espn, che sta cercando di trovare un equilibrio societario, nonostante sempre più clienti decidano di ridurre gli abbonamenti ai canali via cavo e negli ultimi tempi ha annunciato un nuovo piano di tagli tra il personale. A questo si aggiunge l’offerta da oltre 52 miliardi di dollari di Walt Disney, a cui fa capo Espn, per alcuni asset di 21st Century Fox, tra i quali figurano anche le reti sportive regionali di Fox, che potrebbero integrarsi proprio con la stessa Espn.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Covid è costato alla Premier League quasi 1 miliardo di sterline tra assenza spettatori e diritti tv. Deloitte: ricavi -13% stagione 2019/2020

Il Covid è costato alla Premier League quasi 1 miliardo di sterline tra assenza spettatori e diritti tv. Deloitte: ricavi -13% stagione 2019/2020

Netflix lancia il suo primo shop online

Netflix lancia il suo primo shop online

Corte Ue: Anche le autorità nazionali per la privacy possono fare causa a Facebook in caso di violazione della direttiva su protezione dati

Corte Ue: Anche le autorità nazionali per la privacy possono fare causa a Facebook in caso di violazione della direttiva su protezione dati