Ferri riorganizza la squadra di Sky Sport. Da gennaio De Bellis sarà condirettore vicario, con delega a Sky Sport 24, Skysport.it e ai contenuti editoriali digitali

A un anno dalla sua nomina a direttore responsabile, Federico Ferri ha scelto di riorganizzare la squadra di Sky Sport. In quest’ottica è stato annunciato oggi l’arrivo di Giuseppe De Bellis a Sky Sport come condirettore vicario con delega a Sky Sport 24, Skysport.it e ai contenuti editoriali digitali di Sky Sport dal prossimo 15 gennaio. De Bellis – che nella sua carriera è stato vicedirettore del ‘Giornale’, direttore di ‘GQ’, oltre ad aver fondato ‘Rivista Undici’ – sarà, come spiega una nota stampa della pay tv, “protagonista ed elemento cardine del piano di evoluzione e rinnovamento di Sky Sport”, che interesserà non solo il canale all news, prossimo a festeggiare 10 anni di vita nel 2018, ma anche i contenuti e le strategie editoriali dei canali digitali, declinati su sito, app e social.

Giuseppe De Bellis

In vista degli appuntamenti della prossima stagione, con le esclusive della nuova Champions League e dell’Europa League, Matteo Marani è stato nominato vicedirettore per i contenuti dell’area Eventi Calcio dei canali Sky Sport, confermato nel ruolo di editorialista per le news e lavorerà inoltre su nuove produzioni originali.

Giovanni Bruno e Guido Meda continueranno a ricoprire rispettivamente il ruolo di direttore ad personam con delega operativa su Altri Sport e vicedirettore con delega all’area Motori.

De Bellis, Marani, Bruno e Meda, conclude la nota, saranno a diretto riporto di Federico Ferri.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Covid è costato alla Premier League quasi 1 miliardo di sterline tra assenza spettatori e diritti tv. Deloitte: ricavi -13% stagione 2019/2020

Il Covid è costato alla Premier League quasi 1 miliardo di sterline tra assenza spettatori e diritti tv. Deloitte: ricavi -13% stagione 2019/2020

Netflix lancia il suo primo shop online

Netflix lancia il suo primo shop online

Corte Ue: Anche le autorità nazionali per la privacy possono fare causa a Facebook in caso di violazione della direttiva su protezione dati

Corte Ue: Anche le autorità nazionali per la privacy possono fare causa a Facebook in caso di violazione della direttiva su protezione dati