Dopo anni di contrasti, firmata intesa tra il Consiglio Nazionale dei giornalisti e l’Ordine lombardo

L’Ordine lombardo e il Consiglio nazionale dei giornalisti hanno firmato a Roma, il 28 dicembre, la riappacificazione dopo anni di contrasti. I presidenti neoeletti, Alessandro Galimberti (OgL) e Carlo Verna (Cnog), hanno condiviso una scrittura privata che mette fine ai due procedimenti giudiziari civilistici in corso da lungo tempo.

Al centro della controversia – informa una nota – questioni contabili sulle quote di spettanza del Cnog (principalmente in relazione a iscritti morosi e/o cancellati negli anni dall’Ordine lombardo) e, sull’altro versante, il mancato riconoscimento a Milano dei rimborsi per la formazione professionale continua in relazione ai corsi di aggiornamento con crediti formativi.

(foto dal sito Odg.it)

A margine dell’intesa, ratificata dall’esecutivo del Consiglio nazionale dell’Ordine dopo che si era già espresso il Consiglio lombardo, i Presidenti del Cnog Verna e dell’Ogl Galimberti hanno espresso “profonda soddisfazione per il senso di responsabilità mostrato da tutte le parti in causa, che hanno anteposto il bene della categoria e il buon funzionamento dei due enti, nel quadro del pieno rispetto di leggi e regolamenti. Con la ritrovata armonia si punterà con maggior forza e coesione alla riforma dell’accesso alla professione”.

Verna e Galimberti hanno sottolineato il ruolo dei tesorieri Nicola Marini (Cnog) e Franco Ordine (Ogl) per il raggiungimento dell’intesa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Premier League riparte il 17 giugno

La Premier League riparte il 17 giugno

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale