Anche 20th Century Fox entra nel capitale di Chili

Nell’azionariato di Chili, società nata nel 2012 per offrire servizi di Tvod che sotto la guida di Giorgio Tacchia sta  riorganizzando il suo business,  entra un’altra major di Hollywood. Si tratta di 20th Century Fox che ha investito circa 6 milioni di euro per il 4% del capitale.

Giorgio Tacchia

Giorgio Tacchia

In precedenza erano entrate Warner Bros e Paramount-Viacom al 4% e Sony Pictures al 3%. Più di recente è stata la famiglia Lavazza, attraverso la holding Torino 1895 Investimenti,  a investire  25 milioni di euro per il 24%  di Chili.

Oltre a i soci appena citati il resto dell’azionariato della società è in mano per il  30% a Brace, veicolo dei fondatori Parisi e Tacchia,  all’11% al Fondo Antares di Stefano Romiti. Poi Investinchili al 7%, Negentropy con Capiscum al 12% e Tony Miranz, fondatore di Vudu, all’1%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale