La Verità è online con una nuova piattaforma digitale di contenuti a pagamento

La Verità è online con un nuovo sito, anzi una piattaforma, come spiega un articolo pubblicato oggi e come anticipato dal direttore a settembre in occasione del primo compleanno del quotidiano di carta. “Faremo un’informazione diversa da quella della carta stampata, a pagamento, con contenuti in più, informazioni in più e tanti dettagli”, spiega il direttore Maurizio Belpietro in un video. “Si chiama verticalità, una verticalità in cui crediamo, perché crediamo che l’informazione abbia ancora futuro, a patto di dire la verità”.

Online “non troverete gattini, bellone scosciate e sondaggi da bar”, spiega la Verità. Ci saranno invece video, infografiche. Ma anche inchieste e approfondimenti. Con un breve video introduttivo per ogni tematica, una pillola da 30 secondi o poco più. E un bollettino del lunedì con i contenuti più letti.

I contenuti della piattaforma sono accessibili a pagamento, ma video e podcast saranno sempre gratuiti. Nelle prossime settimane verranno definite le proposte di abbonamento e i due abbonamenti (quello alla versione pdf del quotidiano e quello alla piattaforma) comunicheranno tra di loro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast

Cina e (assenza di) liberta di stampa. Aumenta la stretta di Pechino sui giornalisti stranieri

Cina e (assenza di) liberta di stampa. Aumenta la stretta di Pechino sui giornalisti stranieri

Riapre il Mausoleo di Augusto, Rossi (Fondazione Tim): Orgogliosi per il recupero di un luogo importante dell’archeologia, impegnati 8 milioni

Riapre il Mausoleo di Augusto, Rossi (Fondazione Tim): Orgogliosi per il recupero di un luogo importante dell’archeologia, impegnati 8 milioni