La Verità è online con una nuova piattaforma digitale di contenuti a pagamento

La Verità è online con un nuovo sito, anzi una piattaforma, come spiega un articolo pubblicato oggi e come anticipato dal direttore a settembre in occasione del primo compleanno del quotidiano di carta. “Faremo un’informazione diversa da quella della carta stampata, a pagamento, con contenuti in più, informazioni in più e tanti dettagli”, spiega il direttore Maurizio Belpietro in un video. “Si chiama verticalità, una verticalità in cui crediamo, perché crediamo che l’informazione abbia ancora futuro, a patto di dire la verità”.

Online “non troverete gattini, bellone scosciate e sondaggi da bar”, spiega la Verità. Ci saranno invece video, infografiche. Ma anche inchieste e approfondimenti. Con un breve video introduttivo per ogni tematica, una pillola da 30 secondi o poco più. E un bollettino del lunedì con i contenuti più letti.

I contenuti della piattaforma sono accessibili a pagamento, ma video e podcast saranno sempre gratuiti. Nelle prossime settimane verranno definite le proposte di abbonamento e i due abbonamenti (quello alla versione pdf del quotidiano e quello alla piattaforma) comunicheranno tra di loro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Franceschini: serve legge analoga a quella per il cinema

Editoria, Franceschini: serve legge analoga a quella per il cinema

Ft, Cina abolirà computer e software di produttori esteri entro il 2022

Ft, Cina abolirà computer e software di produttori esteri entro il 2022

Al centro dei piani di Uber c’è anche l’Italia: più auto, biciclette e nuovi prodotti finanziari

Al centro dei piani di Uber c’è anche l’Italia: più auto, biciclette e nuovi prodotti finanziari