Cambridge Analytica sospende l’amministratore delegato Alexander Nix

Condividi

Lo scandalo dati costa il posto al ceo di Cambridge Analytica, Alexander Nix. Il cda della  società ha infatti deciso di sospendere il manager “con effetto immediato, in attesa di una indagine indipendente e completa”. 

“A giudizio del cda – si legge in una nota ripresa dall’agenzia Ansa il 20 marzo – i recenti commenti di Nix segretamente registrati da Channel 4 e altre asserzioni non rappresentano i valori o le attività della società e la sua sospensione riflette la serietà con la quale consideriamo questa violazione”.

Alexander Nix (Foto Ansa/Antonio Cotrim)

Quindi, si legge ancora, “abbiamo chiesto al dottor Alexander Tayler di prestare servizio come ceo facente funzione, mentre una indagine indipendente viene avviata per riesaminare questi commenti e queste asserzioni. Abbiamo chiesto a Julian Malins QC di condurre l’indagine, le cui conclusioni verranno condivise dal cda pubblicamente a tempo debito”.

Il cda, infine, “monitorerà la situazione da vicino, lavorando a fianco di Tayler, per assicurarsi che Cambridge Analytica, in tutte le proprie attività, rappresenti i valori aziendali e procuri il servizio della più alta qualità ai propri clienti”.