L’Isola cala ma stravince. Bene il film con Bova di Rai1, Floris e Gruber. Si difende Berlinguer

Condividi

Ha vinto il reality ‘L’isola dei Famosi’, che trasmesso al martedì ha un po’ scompaginato le abitudini del pubblico di riferimento ed è leggermente calato: 4,5 milioni ed il 24,83% di share, nonostante l’arrivo di Valeria Marini tra i naufraghi.

Ha fatto più del previsto ed è arrivata al secondo posto la commedia con Raoul Bova su Rai1: ‘Sei mai stata sulla Luna?’ ha conquistato 4,1 milioni e il 17,26% di share, superando di netto il bilancio della messa in onda in prima tv dell’anno scorso (3,4 milioni e 14,37%).

Dietro le ammiraglie sono arrivati i talk. Su La7 ‘DiMartedì’ ha conseguito 1,897 milioni di spettatori e l’8,31% di share proponendo la solita larga razione di comicità by Gene Gnocchi e, tra i passaggi importanti, quelli in apertura di Eugenio Scalfari, Pierluigi Bersani ed Ettore Rosato. Su Rai3 continua a fare prestazioni finalmente dignitose ‘#Cartabianca’, prima sempre destinato all’ultimo posto.

Bianca Berlinguer ieri ha dato uno spazio sterminato in apertura a Mauro Corona (e l’analisi delle curve di ascolto dice che ha fatto bene a farlo), poi ha virato su Maurizio Martina (tenendo botta) e quindi è passata su Laura Boldrini (pagando dazio a Floris che aveva Bersani, sempre di Leu), dando poi spazio ai vari Carlo Freccero, Roberto D’Agostino, Marco Damilano, Mario Giordano. Complessivamente il bilancio è stato di 1,3 milioni e il 5,73%, tra i migliori della trasmissione.

Hanno fatto male le altre tre generaliste: su Italia1 il film ‘Sherlock Holmes’ ha avuto 1,254 milioni di spettatori e il 5,73%, su Rai2 i tre episodi del telefilm ‘Hawaii Five -0’ hanno conquistato 1,225 milioni di spettatori e il 5,27%, su Rete4 la pellicola ‘Il grande match’ ha avuto solo 587mila spettatori e il 2,5%.

La politica in questi giorni continua quindi a fare presa sul pubblico tv, curioso di capire dove si andrà a parare col governo dopo l’esito del voto. Si cerca però – tendenzialmente – un riferimento autorevole e ci si affida a marche e testate da questo punto di vista già rodate. In access questo orientamento appare evidente. Lilli Gruber continua a fare sfracelli: ieri ‘Otto e mezzo’ ha raccolto ben 1,993 milioni di spettatori e 7,35% con Marco Travaglio, Stefano Cappellini e Michele Ainis. Il programma de La7 ha distaccato nettamente ‘Dalla vostra parte su Rete 4 (ieri a 1,030 milioni di spettatori e 3,83%), anche se dall’altra parte della barricata – abbondati provvisoriamente rom arroganti, pensionati sotto assedio, piazze urlanti, commercianti armati e impiegati del sud assenteisti – Maurizio Belpietro sta cercando di mutare registro: anche ieri il direttore de La Verità aveva invitato, oltre alla solita Veronica Gentili, anche Giovanni Toti, Ernesto Galli della Loggia ed Emanuele Fiano, scegliendo di tenere  un tono contenuto in stile Gruber.

In seconda serata non c’è stata storia, ha stravinto comunque l’Isola dei famosi, ma non ha affatto demeritato ‘Porta a Porta’. Bruno Vespa, con Giancarlo Giorgetti, Alessandro Sallusti, Carlo Cottarelli tra gli ospiti della parte politica, ha portato a casa 1,065 milioni di spettatori e il 10,36% di share.