Presentata la quinta edizione di Panorama d’Italia. Il brand Mondadori incontra le eccellenze del territorio

Condividi

Quinto anno per Panorama d’Italia con il debutto del nuovo direttore di Panorama Raffaele Leone alla guida della kermesse del Gruppo Mondadori, affiancato dai giornalisti Nicola Porro e Sergio Luciano, che oggi a Milano, dal Mondadori store di Piazza Duomo, hanno presentato le sei tappe e il palinsesto insieme a Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia.

Da sinistra: Nicola Porro, Raffaele Leone, Sergio Luciano e Fabrizio Sala

“Siamo alla quinta edizione”, ha ricordato Leone, che raccoglie l’eredità di Giorgio Mulè eletto alla Camera dei deputati con Forza Italia, e “siamo sempre più convinti di un format che il mio predecessore ha saputo far crescere così bene”. “Torniamo quindi sul territorio – ha detto – con i cittadini e le imprese, per un modo diverso di fare informazione”.

Con la crisi dell’editoria, ha ribadito Porro, “i giornali si devono reinventare”, e Panorama d’Italia, secondo il conduttore di Matrix, è un esempio autorevole della strada che un settimanale può percorrere per raggiungere l’obiettivo di valorizzare il suo brand.

Invariato il format che mira a coinvolgere le istituzioni locali a partire dalla politica con i sindaci e i presidenti di regione e le associazioni degli imprenditori dove attingere “storie, icone di un’Italia che sta uscendo dalla crisi”. “Ci aiutate a fare rete”, ha ammesso Sala, ricordando la proverbiale capacità della Lombardia e degli altri territori d’Italia di ripartire nonostante le difficoltà. “Il viaggio continua per dare voce al nostro grande e bel Paese”, gli ha fatto eco Luciano.

Sei tappe. Si parte da Firenze (11-14 aprile) per poi fare tappa a Bergamo (9-12 maggio), Reggio Emilia e Piacenza (23-26 maggio), Napoli (13-16 giugno), Palermo (12-15 settembre), Roma (26-29 settembre). A queste si aggiunge, a giugno, This is Italy, la tappa speciale di New York (28 giugno-2 luglio). Per un evento che ha saputo coinvolgere nella passata edizione, quando le tappe erano dieci, 20milioni di persone in 45 città con più di 1600 ospiti e relatori. Assicurando un incasso di quasi 4 milioni di euro.

L’obiettivo di Panorama d’Italia è il “rafforzamento del brand” Panorama, ha spiegato a margine della presentazione Carlo Mandelli, direttore generale Periodici Italia del Gruppo Mondadori. Per garantire ricavi a 360° coinvolgendo i partner dell’iniziativa ad ogni tappa. In autunno iniziative analoghe per valorizzare il brand riguarderanno anche Focus.

Le aziende partner di Panorama d’Italia sono Ab Medica, Acea, Autostrade per l’Italia, Cobat, Enel, Grimaldi Lines, Hrc Group, Ibm, Intesa Sanpaolo, Lottomatica, McDonalds, Menarini, Università Telematica Pegaso. La Lega del Filo d’Oro è charity partner per il quinto anno consecutivo ovvero dalla nascita.

Novità 2018, oltre alla presenza di Nicola Porro come presentatore di molte delle iniziative in calendario, il debutto del team editoriale organizzato per aree tematiche e realizzato coinvolgendo altri periodici Mondadori, Focus e Icon in testa. A comporlo, oltre a Porro, ci sono Jacopo Loredan, direttore di Focus, per appuntamenti sul clima e l’universo in collaborazione con il Cnr, il servizio metereologico dell’Areonautica Militare e gli scienziati dell’Esa; Michele Lupi, direttore di Icon e Icon Design, per il made in Italy; Oscar Giannino per economia e innovazione; Marco Ventura per la politica; Roberto Giacobbo per i bike tour in città; Piera Detassis per il cinema; Fiammetta Fadda che organizza appuntamenti enogastronomici con i migliori cuochi dei territori alle prese con ricette locali basate su prodotti tipici; Antonio Carnevale per gli incontri d’autore a tu per tu con scrittori nazionali e internazionali; Gianni Poglio, incontri con la musica a partire dal trio Nek-Renga-Pezzali a Bergamo e Zucchero “a casa sua” a Reggio Emilia. Immancabile Vittorio Sgarbi con le sue lezioni d’arte nei luoghi più rappresentativi delle città.

Confermata la finestra televisiva parallela a Panorama d’Italia con “Grand Tour d’Italia” su Rete 4, ha assicurato Sebastiano Lombardi, direttore di Rete 4, che sarà “il venerdì in seconda serata”. Coinvolgeremo anche personaggi famosi, ha spiegato, per far vedere al nostro pubblico che “anche i volti più noti provengono da un piccolo territorio come tutti noi”.

Da ultimo, spazio ai giovani. Con Panorama carriere e lavoro in collaborazione con Hrc Group i giovani under 18, studenti e laureandi possono enstrare a contatto con il mondo delle aziende per pensare al proprio futuro. Mentre con Panorama Giovani si ripropone il concorso per le scuole superiori che porta 100 libri all’istituto vincitore per il più bel saggio di trenta righe sul libro che i ragazzi vorrebbero leggere.