Google acquisisce Tenor, prima piattaforma di Gif animate

Condividi

Google ha acquisito Tenor, motore di ricerca e piattaforma per cercare e condividere Gif animate. Le due societa’ gia’ collaboravano e offrivano lo stesso servizio attraverso la tastiera personalizzata Gboard per smartphone.

I fondatori di Tenor
I fondatori di Tenor

Tenor, che e’ anche utilizzato da Facebook all’interno di Messenger, continuera’ a operare come marchio separato all’interno di Google. L’acquisizione, i cui termini non sono stati resi noti, consentira’ a Google di inserirsi nei servizi di messaggistica e in tutte le piattaforme collegate alla compagnia, come Messenger, ma anche come Twitter e WhatsApp.

Le Gif offrono l’opportunita’ di comprimere molte informazioni in file facilmente condivisibili e Tenor e’ una delle piattaforme considerate piu’ attive e in piu’ rapida crescita (dichiara oltre 12 miliardi di ricerche e 300 milioni di utenti al mese).

“L’acquisizione da parte di Google – ha dichiarato il co-founder David McIntosh – ci consentira’ di proseguire la nostra missione, aiutando i tre miliardi di utenti Mobile a trovare il modo perfetto per esprimere se stessi in maniera visuale. Ci permettera’ inoltre di accelerare i miglioramenti del servizio offerto ai nostri utenti, ai partner API e agli advertiser. Tenor – ha aggiunto – continuera’ a operare come un marchio separato e continuero’ a gestire il team di Tenor con i miei co-fondatori Erick Hachenburg e Frank Nawabi”.

Per Cathy Edwards, Director of Engineering di Google Images, “Tenor fa emergere le GIF giuste al momento giusto in modo da trovare quella che corrisponde al tuo umore. Ci aiutera’ a farlo in modo piu’ efficace in Google Immagini cosi’ come in altri prodotti che utilizzano GIF, come Gboard. Non vediamo l’ora di investire nella loro tecnologia”.

Fondata nel 2014 e basata a San Francisco (32 milioni di dollari in finanziamenti raccolti a oggi), Tenor non e’ l’unica piattaforma a offrire GIF. Anche Giphy ha una tastiera dedicata, un database piuttosto grande di GIF e dichiara 300 milioni di utenti attivi al giorno. C’e’ anche Gfycat che si accredita di 130 milioni di utenti attivi al mese. (AGI)