La Fisi fa il bilancio della stagione: sostenere più discipline per moltiplicare le occasioni di successo

Condividi

Puntare su più discipline contemporaneamente per aumentare le occasioni di successo. Con questa filosofia alla base la Federazione italiana sport invernali ha presentato alla stampa i successi della stagione appena conclusa. Con il presidente Fisi Flavio Roda presenti a Milano gli atleti medagliati olimpici a PyeongChang: Sofia Goggia (oro in discesa e vincitrice della Coppa del mondo di discesa), Federica Brignone (bronzo in gigante), Michela Moioli (oro in snowboardcross e vincitrice della Coppa del mondo di disciplina), Federico Pellegrino (argento nella sprint di fondo e vincitore ai Mondiali di Lathi 2017), Lisa Vitozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windish (bronzo nella staffetta mista del biathlon e Windish bronzo anche nella sprint maschile). A completare il palmares stagionale Peter Fill e Roland Fischnaller, rispettivamente vincitori della Coppa del Mondo di combinata e di quella dello slalom parallelo di snowboard.

Flavio Roda con Peter Fill

Sei medaglie olimpiche e quattro coppe di cristallo a ricordare il bilancio stagionale degli atleti Fisi, il giorno dopo essere stati ricevuti al Quirinale. “Una giornata importante per i nostri atleti”, ha esordito Roda, “che sono esempio di sportività ed equilibrio: uomini e donne che fanno risultato e offrono una grande immagine dell’Italia e delle nostre discipline, a dimostrazione che sanno come si affronta lo sport, dentro e fuori le piste”.

Garantire sostegno adeguato a tutte le discipline, oltre ad essere la strada per inseguire il successo, è anche una modalità per coinvolgere gli sponsor. La Fisi, infatti, ha ricordato Roda, su di un bilancio di 28 milioni ne percepisce solo 8 dal Coni. Il resto sono risorse private grazie alle sponsorizzazioni e ai diritti tv. Oltre ai main partner comuni Audi, Kappa e Falconeri, e gli official sponsor quali, per esempio, Pirelli, Trentino e Levissima, infatti, ciascuna disciplina ha i propri sponsor di riferimento.

“Le risorse derivanti dalle sponsorizzazioni”, ha ricordato Roda, “sono fondamentali affinché la Federazione possa mettere gli atleti nelle migliori condizioni” per allenarsi, competere e possibilmente vincere. Facendo crescere anche “quelle discipline che hanno meno visibilità mediatica”, affinché possano “diventare importanti”.

Roda con gli atleti medagliati olimpici e vincitori di coppa del mondo