Il Barcellona risponde al Romanista: nessuno sconto sui biglietti

Condividi

Il Barcellona ha risposto alla lettera inviata il 20 marzo dal Romanista per chiedere al presidente Josep Bartomeu di abbassare il prezzo dei biglietti del settore ospiti per la partita del Camp Nou, fissato a 89 euro. Nulla da fare, il prezzo non cambia.

La lettera ha fatto il giro del mondo, venendo ripresa da New York Times, Reuters, sugli inglesi Daily Mail, Evening Standard e Daily Express, sugli spagnoli Marca, As, Mundo Deportivo, Sport, La Vanguardia, El Periodico, Ara, El Mon, Catalunya Radio, Marca English, Sport English e As English e infine anche sugli asiatici Indian Express, The Star, Riyadh Daily, Channel News Asia e Al Arabiya.

“Siamo sensibili a questa realtà”, scrive Bartomeu, “però come voi sapete bene, il nostro Club è di proprietà dei suoi soci, precisamente del 145.000 associati che pagano la quota e l’abbonamento”. “Inoltre – prosegue la lettera-, a differenza di altri club, l’85% della capacità del Camp Nou è riservata ai nostri abbonati, perché le partite di Champions League sono incluse nell’abbonamento stagionale, pertanto mettiamo a disposizione il 15% della capacità totale per la vendita libera”.

“Tutto ciò richiede uno sforzo costante nel reperimento delle risorse economiche, poiché gli introiti che generiamo sono essenziali per continuare a competere al più alto livello dello sport europeo in cinque discipline (calcio, basket, pallamano, hockey e calcio a 5) e per finanziare, tra le altre attività, il nostro obiettivo di responsabilità sociale”, conclude.