FullSix, Benatti cede a Orizzonti Holding. Che farà WPP?

Condividi

Il famoso ‘caso Benatti’ è del gennaio del 2006. L’allora country manager di Wpp fu sollevato dall’incarico, repentinamente, dal suo capo globale Martin Sorrell. E da quel momento iniziò una lunga querelle legale ed una partita anche personale tra i due che non si è mai conclusa del tutto.

Ebbene, a oltre dodici anni di distanza, ma con nel mezzo vare ere geologiche della pubblicità che nel frattempo si sono consumate, quella di ieri è stata una sorta di data storica. Mentre il ceo di Wpp, Martin Sorrell, reagiva alle accuse dell’indagine interna avviata dal board della sua stessa multinazionale, lo storico nemico Marco Benatti cedeva definitivamente la presa da FullSix, società in cui Wpp continua a detenere il 29% circa delle azioni e che nel frattempo ha allargato e diversificato la propria mission.

Benatti ha fatto un patto con la famiglia Di Carlo. L’accordo prevede sinergie industriali tra Fullsix e il Gruppo Orizzonti Holding nei campi della comunicazione digitale e dello sviluppo di nuove tecnologie. La famiglia Di Carlo ha il suo core business nella distribuzione di beni di largo consumo ed opera nell’Italia centrale. Comunque sia, il 3 di aprile è stato siglato definitivamente l’accordo che prevede uno scambio tra le azioni di FullSix detenute da Blugroup, la società controllata da Marco Benatti, e quelle della MyAv di Orizzonti Holding (OH) e da Centro Studi, consociata di OH. Il rapporto di scambio è stato così definito: 0,08942692 azioni MyAv per 1 azione FullSix. OH in pratica acquista 4.053.371 azioni FullSix, pari al 36,25% del capitale sociale (con Centro Studi a 1.013.325 azioni, al 9,06%) e Blugroup acquisisce in cambio 4.530 lotti di azioni MyAv, composti ciascuno da 100 azioni, per un ammontare di 453.000 azioni, corrispondente al 4,53% del capitale sociale.

OH lancerà un’Offerta pubblica di acquisto, nella forma di offerta pubblica di scambio, con corrispettivo costituito da titoli, sulla totalità delle azioni ordinarie FullSix, pari al 54,60% del capitale. Tra gli azionisti di FulSix c’è ancora anche Wpp Dotcom Holdings, secondo socio con circa il 29% delle quote. L’offerente riconoscerà, per ciascuna azione FullSix, un corrispettivo unitario in azioni MyAv secondo il rapporto di scambio di 0,14028014 azioni MyAv per 1 azione FullSix. Cosaà decideranno sul da farsi a Londra? Per quelli di Wpp  le questioni d’attualità sembrano di altro tenore e urgenza.