Le notizie sui social sono diffuse da software. Due tweet su tre prodotti da bot

Condividi

Due terzi (66 per cento) dei tweet che contengono link a storie e notizie dei siti piu’ popolari arrivano da profili automatizzati o bot. La percentuale sale al 76 per cento con i link a contenuti sportivi; e al 90 per cento con i link a contenuti porno.

I 500 presunti bot piu’ attivi hanno twittato il 22 per cento dei link ai siti di notizie piu’ popolari, mentre i 500 utenti umani piu’ attivi coprono solo il 6 per cento. I tweet di bot con una inclinazione politica sono equamente divisi tra contenuti liberali e conservatori.

[videojs youtube=”https://youtu.be/Hy2AYb1YFx8″]

Sono alcuni dei risultati di uno studio del Pew Research Center, intitolato Bots In The Twittersphere. I ricercatori hanno compilato una lista dei 2.315 siti piu’ popolari, esaminando 1,2 milioni di tweet in inglese che includevano link a quei siti in un periodo di tempo di 6 mesi, nell’estate 2017. “I risultati mostrano il ruolo pervasivo svolto dagli account automatizzati nel disseminare link su Twitter relativi a una ampia fascia di siti rilevanti”, scrivono i ricercatori. (AGI)