Gf versione Barbara batte la fiction Rai. Floris da record con Salvini, Bersani e Martina. Gruber doppia Brindisi

Condividi

Troppa Barbara D’Urso stroppia? Qualcuno lo paventava, ma ieri il risultato della prima puntata del ‘Grande Fratello’, che ritornava on air con la stessa conduttrice di ‘Pomeriggio 5’ e ‘Domenica Live’, e con Simona Izzo e Cristiano Malgioglio opinionisti ha smontato chiunque avesse questa preoccupazione.

Il reality che propone la reclusione domestica di un esercito di concorrenti (diciassette persone, tra sconosciuti e semivip) ha portato a casa 3,6 milioni ed il 22,6% di share andando in onda dalle 21.39 all’una meno venti di notte. In teoria ha fatto più ascolti la fiction di Rai1, ‘Questo nostro amore ’80’, attestatasi a 3,686 milioni di spettatori con il 15,46% di share, ma se si considera il periodo in cui le due trasmissioni sono andate in onda contemporaneamente il vantaggio di Canale 5 è stato netto. La D’Urso ha ottenuto in quella fase 4,850 milioni di spettatori ed il 20,5% di share, mentre la storia con Anna Valle e Neri Marcoré protagonisti ha conseguito 3,680 milioni di spettatori ed il 15,5%, arrivando quindi circa 5 punti sotto la proposta rivale.

Sul terzo gradino, con gran merito, in una serata in cui sulle pay una parte dell’ascolto maschile era distratto da Inter-Cagliari, è salito Giovanni Floris. Carico di ospiti importanti (Paola Taverna, Matteo Salvini, Maurizio Martina, Pierluigi Bersani) e con Gene Gnocchi tracimante, ‘DiMartedì’ ha totalizzato ben 1,855 milioni di spettatori con l’8,32% di share.

Molto staccati e molto vicini tra loro sono arrivati i telefilm di Rai2 (‘Hawaii Five-0’ a 1,194 milioni e 5,2% nella media dei tre episodi), la pellicola action di Rete 4 (‘Unknown’ 1,151 milioni e 4,95%) e la concorrenza di genere di ‘#Cartabianca’. Sulla terza rete Bianca Berlinguer è partita con il solito (sempre più sgonfio) Mauro Corona e poi ha proposto, tra gli ospiti politici e non, Danilo Toninelli, Antonio Tajani, Sergio Castellitto, Andrea Orlando, Maurizio Gasparri ed Alain Friedman, rimanendo stabile ai livelli di sette giorni prima a quota 1,032 milioni con il 4,63%. Un vero flop è stato il film di Italia1, ‘Survivor’ (819mila spettatori e 3,74%), che ha pagato dazio al reality dell’ammiraglia.

In seconda serata ha dominato il Gf, lasciando a distanza siderale ‘Porta a Porta’, che aveva la politica nella prima parte ed il ricordo di Alcide De Gasperi nella seconda parte.

In access non riesce ancora a decollare Giuseppe Brindisi su Rete 4, che per ora fa quasi rimpiangere Maurizio Belpietro.  Anche se per modi cortesi del conduttore, toni, temi e ospiti la trasmissione tende ad essere molto più simile di prima a quella rivale, le distanze non si accorciano. Ieri questi i risultati e le formazioni schierate in campo.

Su La7 per ‘Otto e mezzo’ con Marco Travaglio, Claudia Fusani e Maurizio Molinari ospiti di Lilli Gruber, ascolti a quota 1,923 milioni con il 7,55% di share; su Rete 4 per ‘Stasera Italia’, con Giuseppe Brindisi alla conduzione e Veronica Gentili in supporto, e con Klaus Davy, Francesco Boccia ed Alessandro De Angelis, Maurizio Lupi tra gli ospiti e tra i contributi un’intervista a Massimo Cacciari di Marcello Vinonuovo, ha totalizzato solo 798mila spettatori e il 3,16%.