Roma-Liverpool vince col botto (meno di Real-Juve). Si difende Sciarelli. Bene Vespa con Di Maio

Condividi

Un milione di tifosi della Roma non ha creduto nel miracolo della rimonta. Dopo che già nel primo tempo (9,144 milioni di spettatori e il 33,27% il bilancio della prima frazione di gioco) il Liverpool aveva segnato due gol, prenotando così la finale di Kiev della Champions League, in molti hanno spento la televisione o cambiato canale (8,3 milioni e il 31,02% il risultato del secondo tempo). Il consuntivo complessivo dell’incontro in onda su Canale 5 (8,7 milioni ed il 32,1% di share) è stato comunque esplosivo, superiore a quello dell’andata (7,4 milioni e 28,78%) e a quello della ‘remuntada’ con il Barcellona (7,680 milioni e 28,35%), ma inferiore a quello di Real-Juve (10,9 milioni 39,12%). Con il risultato ancora aperto, nel primo tempo, il match ha fatto un picco da 9,7 milioni di spettatori. E sul rigore finale, che ha portato la Roma sul 4 a 2, molto più di un terzo dei televisiori accessi (il 36%) era sintonizzato su Canale 5.

Molto dietro il match dell’Olimpico è arrivato il film in prima visione televisiva su Rai1, ‘Qualcosa di nuovo’, con Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti, che ha riscosso 3,098 milioni ed il 12,42% di share.

Sul terzo gradino del podio è salita Rai3 (con ‘Chi l’ha visto?’ resiliente a 2,441 milioni e 11,05%), mentre il film cult su Italia 1 (Mrs. Doubtfire 1,5 milioni e 6,5%) ha battuto lo spettacolo teatrale milanese di Aldo Giovanni e Giacomo versione ‘Live On stage’ in onda su Rai2 (1,370 milioni e 5,89%).

Sotto quota un milione, infine, è arrivato il film di Rete 4 (‘Mr. Crocodile Dundee2’ 993mila e 4,1%) e buon ultimo, su La7, il titolo storico ‘Exodus’ (439mila e 2,5%) veicolato da ‘Atlantide’.

In seconda serata ha fatto bene lo ‘Speciale Champions League’ dell’ammiraglia del Biscione (2,536 milioni e 13,58%), ma il risultato più rilevante è stato quello raggiunto da ‘Porta a Porta’.

Bruno Vespa intervistando Luigi Di Maio fino a mezzanotte e poi dedicando la seconda parte ad argomenti di costume, ha conquistato 1,554 milioni di spettatori e il 14,75%, lasciando a distanza Maurizio Mannoni (per ‘Linea Notte’, 779mila spettatori e 10,01% di share) e Nicola Porro (per ‘Matrix’, con Pierluigi Pardo, Vittorio Sgarbi, Andrea Purgatori, Giampiero Mughini, Giuseppe Cruciani, Paolo Del Debbio, Giulia Grillo, Ivan Scalfarotto, Piero Sansonetti e Franco Bechis tra gli ospiti solo 702mila spettatori e il 9,26%).

In access, con il calcio ad attrarre i maschi, questi gli equilibri tra La7 e Rete 4. ‘Otto e mezzo’, con Giovanni Toti, Antonio Padellaro, Claudia Fusani ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 1,323 milioni di spettatori e il 4,93%; ‘Stasera Italia’ con Alessandro Sallusti, Chiara Geloni, Matteo Ricci e Dino Giarrusso ospiti di Giuseppe Brindisi e Veronica Gentili, ha conseguito solo 900mila spettatori e il 3,41% di share.