La mafia uccide solo d’estate vince la serata. Le Iene battono The Voice, Formigli stacca Del Debbio e Santoro

Condividi

Un eccesso d’impegno. E un minimo di conoscenza e passione per le vicende della ‘prima repubblica’. Li richiedeva al pubblico Michele Santoro con la prima puntata stagionale del suo ‘M’, l’esperimento televisivo che mette insieme un’accurata docu-fiction, un dibattito in studio e tante testimonianze per vedere di ricostruire storie topiche del nostro Paese.

Ieri – parlando di Aldo Moro e Mino Pecorelli, di Gladio con Paolo Inzerilli, intervistando i ‘fantasmi’ di Aldo Moro, Giulio Andreotti (interpretato da Remo Girone) e Francesco Cossiga – Santoro ha ottenuto solo 736mila spettatori ed il 3,1% di share, arrivando in fondo alla graduatoria della prima serata generalista. A vincere facilmente, ma senza spuntare un risultato brillante, è stata la fiction di Rai1, ‘La Mafia uccide solo d’estate 2’, che ha ottenuto 3,7 milioni di spettatori ed il 16,52% di share nella media dei due episodi.

Dietro la storia con Anna Foglietta e Giuseppe Gioè protagonista sono arrivate ‘Le Iene’, a quota 1,973 milioni di spettatori con il 10,65%, rivitalizzate dal servizio con Pupo inviato a Los Angeles a raccontare dell’industria del porno. Appena dietro il programma di Italia 1 è arrivata la finalissima di ‘The Voice’, ieri protrattasi fino all’una di notte (1,750 milioni di spettatori e 10% di share). Il talent che ha laureato campionessa Maryam Tancredi del Team Al Bano ha fatto leggermente meglio del film di Canale 5 (‘Storia di una ladra di libri’ a 1,891 milioni e 9,7%).

Nella partita dei talk d’informazione, nonostante la teoricamente ingombrante presenza del ‘maestro’ Santoro, sono cresciute le performance de La7 e di Corrado Formigli, a 1,240 milioni di spettatori e 6,77% ospitando, tra gli altri, Alfonso Bonafede, Graziano Del Rio, Sabino Cassese, Denis Verdini. Su Rete 4, invece, Paolo Del Debbio ha proposto un’ultima puntata di ‘Quinta Colonna’ con Gian Marco Centinaio, Gianfranco Librandi, Matteo Ricci ed Annamaria Bernini (tra gli altri), fermandosi a 1 milione e 5,3%.

Più ampio, come è trend consolidato, il vantaggio de La7 su Rete 4 in access. ‘Otto e mezzo’ ha schierato Marco Travaglio, Beppe Severgnini ed Elena Sofia Ricci da Lilli Gruber ed ha parlato pure del film ‘Loro’, e ha raccolto ben 2,076 milioni di spettatori e l’8,6%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Veronica Gentili e Giuseppe Brindisi alla conduzione, ha ospitato Massimiliano Fedriga, Anna Ascani, Tommaso Labate, Oscar Giannino e Giuliano Cazzola, fermandosi a 1, 051 milioni di spettatori e il 4,39%.

In seconda serata è andato male Bruno Vespa, ‘coperto’ da Le Iene e dalla finalissima extralarge di ‘The Voice’: con le interviste al cinquestellino d’attualità Vincenzo Spadafora e quindi a Mara Carfagna ed Andrea Orlando e con in studio Lina Palmerini, Virman Cusenza, Alessandra Ghisleri, Nicola Piepoli, Porta a Porta ha conseguito 1,036 milioni di spettatori e 11,08% di share.