Chef in tv. Klugmann lascia Masterchef: partecipare al programma significa chiudere il mio ristorante

Non farà parte di MasterChef 2018 la chef triestina Antonia Klugmann, che a La Repubblica ha raccontato di voler lasciare il cooking show di SkyUno, dopo solo una stagione: “È più che altro una questione pratica. Partecipare a MasterChef per me significa chiudere il mio ristorante, L’Argine, perché non posso essere presente in cucina. Quest’estate ho deciso di restare a Vencò”.

Insomma, la Klugmann chiarisce una cosa sulla quale in tanti avrebbero potuto scommettere: tutto non si può fare. “Non è una decisione presa d’impulso, ci ho riflettuto parecchio perché ammetto – continua la chef – di aver raccolto tante opportunità dall’esperienza di MasterChef”. E nonostante i tanti benefici portati dalla trasmissione come lei stessa ha riconosciuto: “Da MasterChef in poi il ristorante è sempre pieno, sia a pranzo che a cena, certi giorni abbiamo anche una lista di attesa di decine di persone” la chef stellata non ha dubbi e torna nella sua Vencò.

Antonia racconta di volersi dedicare alla sua cucina, al suo ristorante e soprattutto ai progetti di ristrutturazione “a giugno inizieremo dei lavori per creare una nuova piccola saletta che ospiterà cinque coperti in più e amplieremo la cucina con una parte dedicata alla pasticceria, ai lievitati e alla panificazione”. La chef stellata non rinnega la sua esperienza in tv anzi la definisce un’opportunità. “Ben venga la televisione ed è bene che i cuochi la occupino – spiega – a patto che non ci trasformi in qualcosa che non siamo: io sono la cuoca di un piccolo ristorante in mezzo alla campagna, con sedici coperti e un orto da curare”

“Grazie per gli insegnamenti chef Antonia — scrive la produzione di MasterChef — in bocca al lupo da tutta la famiglia di MasterChef Italia, per te le porte della nostra cucina sono sempre aperte!”. Ora, però, tutto il gruppo del talent assieme a Sky Italia dovrà capire quale sarà l’assetto futuro della trasmissione: se mantenere la giuria a tre oppure trovare un quarto giudice o convincere Cracco a ritornare. (Agi)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai: Laganà, Usigrai, Fnsi e Odg preoccupati per le parole di Di Maio: a rischio posti di lavoro; volontà di colpire il pluralismo

Open presenta la squadra di redattori: fotoreporter, videomaker, esperti di contenuti verticali e di esteri

Rai, arriva l’infornata di vice direttori dei tg. Presentati anche i piani editoriali