Sara Riffeser Monti nominata presidente di Speed. Cresce la raccolta di carta (+1,7%) e web (+40%) nel primo trimestre

Sara Riffeser Monti e Bruno Riffeser Monti nominati presidente e vicepresidente di Speed, la concessionaria di pubblicità del Gruppo Monrif. Lo riporta una nota del gruppo in occasione della convention sulla forza vendita nazionale di Speed in cui sono stati presentati anche i dati relativi all’andamento del primo trimestre 2018.

Sara Riffeser Monti

I ricavi complessivi hanno superato i 12 milioni di euro, e sulle testate del Gruppo, per 10,5 milioni di euro, sono stati i seguenti, in crescita dell’1,7%:

Su Internet i ricavi sono stati di 1,2 milioni di euro (+40%):

“QN Quotidiano Nazionale si conferma da oltre un anno il quotidiano generalista più venduto in Italia – ha dichiarato il neopresidente Sara Riffeser Monti – e ha acquisito un’autorevolezza ormai riconosciuta dagli investitori, che apprezzano sempre più il forte radicamento nel territorio di diffusione della testata e l’alto tasso di fedeltà dei propri lettori.”

“Attraverso queste nomine vogliamo ribadire il rinnovamento generazionale che stiamo portando avanti da qualche tempo all’interno del nostro Gruppo. – ha aggiunto l’amministratore delegato di Poligrafici Editoriale Andrea Riffeser Monti – I dati confortanti dei risultati di vendita e della raccolta pubblicitaria ci stimolano a continuare ad investire sui nostri prodotti, attraverso la realizzazione di progetti editoriali e l’organizzazione di eventi, che ci permettono di proporre al lettore nuove tematiche e opportunità, offrendo agli imprenditori formule innovative per promuovere le proprie attività e i propri prodotti.”

Bruno Riffeser Monti

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai: Laganà, Usigrai, Fnsi e Odg preoccupati per le parole di Di Maio: a rischio posti di lavoro; volontà di colpire il pluralismo

Open presenta la squadra di redattori: fotoreporter, videomaker, esperti di contenuti verticali e di esteri

Rai, arriva l’infornata di vice direttori dei tg. Presentati anche i piani editoriali