Reteconomy acquisisce Bike Channel, canale Sky dedicato al ciclismo

Reteconomy, gruppo editoriale di Franco Cappiello rileva Bike Channel, canale Sky (214) dedicato al mondo del ciclismo e della bike economy.

L’operazione rientra nella strategia di potenziamento dei canali verticali dedicati all’economia in tutte le sue declinazioni, compresa quindi l’economia dello sport. Bike Channel è visibile in alta definizione sul canale 214 di Sky ed è integrato da BikeChannel.it e da una vasta community social.

Franco Cappiello

Franco Cappiello

“Credo nella mobilità a due ruote, non solo perché è un mercato in forte espansione ma soprattutto, da appassionato di ciclismo, sono convinto rappresenti un preciso stile di vita e un modo responsabile di vivere la mobilità, condividendo da sempre i valori della passione, dell’impegno e della disciplina che sono indispensabili sia nella gestione delle aziende, sia nella pratica sportiva”,  dice Franco Cappiello che annuncia: “Intendiamo potenziare il nostro nuovo canale con futuri investimenti in ambito editoriale, con l’acquisizione di nuovi eventi e gare ciclistiche, oltre al lancio di nuove produzioni . La “mobilità” su pedali genera un fatturato in Italia superiore ai 6 miliardi di euro, come ci dicono gli ultimi dati di settore  a cui si aggiungono le ottime prospettive generate delle e-bike, meglio conosciute come bici a pedalata assistita, che registrano anche nel 2017 una rilevante crescita a due cifre, dopo aver già da tempo rivoluzionato la mobilità urbana ed extra urbana, anche grazie all’interazione con la connettività web e l’utilizzo di app dedicate”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

Menlo Park si affida ai giornalisti per selezionale alcuni contenuti nel nuovo News Tab

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

News Corp al lavoro su un aggregatore di news per rispondere alle preoccupazioni degli editori su Google e Fb

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste

Hong Kong, anche YouTube chiude 210 canali che diffondevano fake news sulle proteste