Assistente Google, via alla campagna adv. Il battesimo a San Siro, con Fedez e J-Ax

Condividi

Il battesimo, la campagna di comunicazione per l’Assistente Google, l’avrà già questa sera, davanti alle migliaia di persone che affolleranno prato e spalti dello stadio di San Siro per la data conclusiva della tournée di Fedez e J-Ax.Durante l’evento, che i due musicisti hanno chiamato “La finale”, il pubblico vedrà un’anteprima delle interazioni di cui si avvale l’Assistente Google e che sono l’oggetto della nuova campagna italiana del colosso di Mountain View. Campagna pubblicitaria che verrà poi veicolata su digital, radio, tv e out of home e che mira a promuovere le diverse funzionalità dell’assistente personale.

Come? Catturando quei momenti di vita quotidiana in cui l’aiuto – dicono da Google – l’Assistente “può fare la differenza”: tra i protagonisti dei diversi soggetti figurano anche lo chef-showman Alessandro Borghese, Elisabetta Canalis, lo stesso Fedez e l’allenatore del Milan Gennaro Gattuso, che – a casa o in viaggio – si rivolgono all’Assistente Google, attraverso lo smartphone o lo speaker intelligente Google Home. Elisabetta Canalis, ad esempio, mentre cerca di rilassarsi davanti alla TV, col suo cane San Bernardo che decide di schiacciare un pisolino su di lei; Alessandro Borghese in vena di dare vita a nuovi piatti mentre è immerso nella vasca da bagno; Gattuso alle prese con uno “strano” rumour di calciomercato che lo fa sobbalzare alla guida e telefonare al suo avvocato, oltre a Fedez che cerca consigli per il suo outfit.

“Capita a tutti di aver bisogno di una mano, di un’informazione o di una risposta e l’Assistente Google è stato creato proprio con questo obiettivo: rendere la nostra vita più semplice, trovando queste risposte o svolgendo semplici azioni”, dice Vincenzo Riili, direttore Marketing di Google in Italia. “Con questa campagna ci proponiamo di avvicinare, anche il pubblico italiano, alle funzionalità di cui si arricchisce, giorno dopo giorno, l’Assistente Google, uno strumento che è in grado di abilitare un modo nuovo, e al tempo stesso semplice, di interagire con la tecnologia, perché sia fruibile davvero per tutti”.

Ideata dal Google Creative Lab e dall’agenzia R/GA, e diretta da Guy Manwaring, la campagna si compone di 2 spot TV di 30” e 4 declinazioni TV e digital rispettivamente di 15” e 6” e ha una pianificazione multipiattaforma che include online e offline. La pianificazione media è stata curata da OMD per l’offline, Essence per l’online.