Serie A: da domani nuova fase per l’assegnazione dei diritti tv. Sky in pole

Condividi

A meno di improbabili colpi di scena, domani, 5 giugno, partirà una nuova fase per l’assegnazione dei diritti  tv relativi al campionato di Serie A del prossimo triennio. Con oggi scade infatti il termine tassativo per Mediapro per il versamento della fideiussione da 1,2 mld di euro, senza la quale la Lega di Serie A considererà rescisso il contratto con gli spagnoli e provvederà a licenziare il nuovo bando per assegnare i diritti con trattativa privata. E in questa fase il ruolo di maggior peso dovrebbe essere giocato da Sky.

Foto Ansa

Le minacce di iniziative legali da parte degli spagnoli – che hanno definito “illegittima” la risoluzione – non dovrebbero allungare ulteriormente i tempi di assegnazione. Il ritardo accumulato finora, ricorda l’agenzia Dow Jones, è già consistente e molte squadre, soprattutto quelle meno solide finanziariamente, rischiano di avere seri problemi nel finanziamento della prossima campagna acquisti e non solo.

Sullo sfondo rimane poi il destino della caparra versata dagli spagnoli, che, ragionevolmente, chiederanno venga loro restituita in caso di mancata assegnazione dei diritti.