Il Sole ripensa concept editoriale, contenuti e grafica. Gentili: diversi dagli altri. La copia sale a 2 euro

Ieri sera alla presentazione del nuovo Sole 24 Ore c’era una vera folla di banchieri, ‎rappresentanti di Confindustria guidati da Giorgio Fossa, vertici di Assolombarda e Abi, top manager dell’industria, della finanza, delle assicurazioni e naturalmente delle istituzioni. Insomma il pubblico di riferimento ‘più alto’ del quotidiano c’era tutto.  A loro Gentili ha raccontato il nuovo giornale incalzato da Maria Latella

Nella sede di Via Monte Rosa 91, a Milano, la video-cronaca dell’evento di presentazione. Più di mille persone per scoprire le novità del Sole 24 Ore – VIDEO

Guido Gentili e Maria Latella

Il cambiamento del Sole 24 Ore, spiega la nota del gruppo, coinvolge sia l’aspetto visivo, con una grafica più semplice e leggibile, sia il concept editoriale e i contenuti: si va dalla scelta di selezionare maggiormente le notizie a quella di compattare in unico dorso le sezioni, dalla creazione di nuove pagine tematiche settimanali fino al ripensamento dei numeri della domenica e del lunedì.
“Puntiamo sulla selezione degli argomenti e la capacità di un racconto sintetico e puntuale dei fatti, con l’obiettivo di offrire ai lettori la vera agenda dei fatti che si devono conoscere. Vogliamo essere un giornale diverso dagli altri e un passo avanti nella comprensione e spiegazione degli avvenimenti, fornendo racconti informati e puntuali supportati da analisi numeriche e opinioni autorevoli dei migliori commentatori italiani e internazionali” spiega il Guido Gentili, Direttore del Sole 24 Ore, di Radio 24, Radiocor e le testate specializzate del Gruppo. “Abbiamo riscontrato un grande apprezzamento e interesse da parte dei clienti a cui abbiamo presentato in anteprima il prodotto sia per la riforma grafica radicale, che arriva dopo 10 anni dalla precedente, sia soprattutto per il nuovo palinsesto editoriale che offre ai lettori ma anche agli investitori pubblicitari nuove opportunità. Tutto questo avviene nell’ambito di un percorso complessivo di rinnovamento di tutta l’offerta editoriale che va incontro alle mutate esigenze di lettori e investitori pubblicitari” aggiunge il Direttore Generale Commerciale del Gruppo Massimo Colombo.

Il quotidiano prima e dopo il restyling

LA NUOVA GRAFICA – Il Sole 24 Ore cambia le caratteristiche grafiche. Per favorire una lettura più immediata e accessibile, aiutare l’evoluzione dell’informazione verso sintesi e specializzazione e confermarsi giornale di punta nell’informazione economico-finanziaria italiana ed europea.
Dal punto di vista grafico il primo grande cambiamento visibile è, in prima pagina, lo spostamento del logo della testata a sinistra con un effetto di maggior dinamicità. Si passa poi ad un’impaginazione moderna su sette colonne invece che sulle otto diventate tradizionali negli ultimi anni e all’adozione di un corpo più grande e un’interlinea maggiore. Queste soluzioni permettono una più chiara gerarchia delle notizie in pagina, rendono gli articoli più leggibili e il quotidiano più ordinato e chiaro nell’esposizione dei contenuti.
La font è nuova: si chiama Sole 24 Serif, accompagnata dalla versione bastone Sole 24 Sans per i grafici e gli elementi complementari della pagina. La nuova font è progettata dallo studio di Luciano Perondi della fonderia CAST, sotto le indicazioni dell’Art Director del Sole 24 Ore Francesco Narracci e di Sergio Juan – designer di Barcellona con una lunga esperienza nella progettazione di giornali e riviste – che hanno curato tutto il nuovo progetto grafico del Sole 24 Ore.

La prima linea del Sole

La prima linea del Sole

LE SEZIONI PRINCIPALI – La prima caratteristica del nuovo Sole 24 Ore è la riorganizzazione in un unico dorso con una diversa sequenza delle sezioni principali: le pagine di Finanza & Mercati entrano infatti nel giornale e vanno in continuità con quelle di Economia & Imprese rafforzando così i rapporti fra finanza ed economia, sistema bancario e mondo delle imprese, e permettendo di mettere in risalto i legami che caratterizzano il sistema economico internazionale. Una modalità per compattare l’informazione, che conterà su articoli più brevi e incisivi, senza che questo metta in discussione la tradizionale capacità di approfondimento del giornale.
L’informazione normativa continuerà lungo il solco di una tradizione che, come sempre e più di sempre, si coniugherà con uno sguardo rivolto al futuro. L’evoluzione delle leggi, infatti, spiega che cos’è il nostro Paese e che cosa sarà nel futuro prossimo. Quindi spazio all’informazione che spiega le regole e all’informazione di servizio che consente di valutare le conseguenze delle proprie scelte (dalla casa alle pensioni, dal fisco al risparmio, dal lavoro alla pubblica amministrazione). Con al centro il legame storico con professionisti e cittadini chiamati a rapportarsi con leggi e regolamenti. Ma anche temi da approfondire con più intensità, come il diritto dell’economia, la privacy e gli appalti.

LA NUOVA OFFERTA EDITORIALE – L’altra grande novità del Sole 24 Ore è il palinsesto editoriale settimanale: il giornale amplia l’offerta editoriale andando anche alla ricerca di nuovi temi che possano garantire un giornale differente per ogni giorno della settimana. Ogni giorno, dal lunedì alla domenica, il quotidiano avrà tre pagine dedicate ad un tema specifico e distinto con l’obiettivo di creare un nuovo filone di osservatori su temi cruciali per le differenti funzioni manageriali nelle imprese e tra i professionisti diventando ancora di più lo strumento di lavoro quotidiano indispensabile. Il palinsesto nasce per rispondere alle esigenze emerse da una ricerca interna su tutta l’offerta editoriale del Gruppo, compiuta tra marzo e settembre 2017, e con queste indicazioni il nuovo Sole 24 Ore conta di conquistare nuovi profili di lettori.
Si parte il lunedì con .professioni e .casa che valorizzano al massimo l’informazione dedicata ai professionisti. Con .professioni si andrà ad esaminare novità e tendenze che riguardano tutte le categorie professionali. Le pagine di .casa si focalizzeranno sul mercato immobiliare e sui professionisti di questo settore.
Il martedì è il momento di .export, dedicato alle imprese che vogliono conquistare i mercati internazionali e a tutti colori che lavorano nelle imprese per conquistare questi nuovi sbocchi per le proprie merci.
Il mercoledì tocca, poi, a .lavoro. L’attenzione si sposta sulle dinamiche aziendali relative al lavoro, dai contratti al welfare aziendale, dal recruitment alla formazione. Obiettivo: raggiungere tutti coloro che nelle aziende si occupano di gestione delle risorse umane.
Il giovedì spazio, invece, alle tecnologie con nòva.tech. Nòva, infatti, si sdoppia. Il giovedì le pagine puntano sulle innovazioni tecnologiche che possono avere un impatto immediato sulla gestione delle imprese e saranno rivolte a chi deve fruire delle innovazioni tecnologiche nei processi aziendali. Mentre la domenica l’obiettivo guarda ai temi di confine dell’innovazione, con uno sguardo sul futuro.
Il venerdì viene dedicato a .marketing che approfondisce i temi legati a strategie di comunicazione che vengono adottate dalle imprese, pubblicità e scelte gestionali. Quando la comunicazione, dunque, “gioca” per l’espansione dell’azienda.
Il sabato, invece, si cambia argomento addentrandosi nel week end con .moda. Sotto esame la creatività del nostro Paese (e non solo) con interviste ai personaggi e reportage su tendenze e cambiamenti, anche a livello globale. Senza dimenticare la dimensione industriale di un settore diventato ormai trainante nel nostro sistema.
La domenica, infine, arriva .lifestyle che apre ai temi del buon vivere e del benessere: si va dai viaggi al food and wine, dalle esperienze dell’abitare al wellness. Con un legame di continuità con le pagine dello storico supplemento culturale della Domenica.
E per tutti i settori un elemento comune: massima attenzione a spostamenti e passaggi di poltrona, riorganizzazioni societarie e rafforzamenti.

LA DOMENICA CAMBIA – Il giornale della domenica si presenta davvero del tutto nuovo, con un’offerta editoriale più ricca e piani di lettura diversi. La domenica, infatti, conferma lo storico e prestigioso inserto culturale ma, nel primo dorso, punta su un giornale di lettura ricco di inchieste e storie sui temi tradizionali del Sole 24 Ore (dalla finanza all’economia all’evoluzione normativa) per poi cambiare marcia e aprirsi al buon vivere e ai piaceri della vita con le pagine di .lifestyle. Pagine dedicate a food, viaggi, esperienze, collezionismo. In poche parole a tutto ciò che può migliorare la qualità della nostra vita.

UN LUNEDÌ TUTTO NUOVO – Anche l’edizione settimanale del Lunedì cambia e lo fa a partire dal logo della testata che sarà in verticale per meglio distinguere l’edizione del Lunedì rispetto agli altri giorni e per mantenere la visibilità della testata anche quando il giornale viene cellophanato. Sul fronte del taglio editoriale, il nuovo Sole del lunedì sarà il settimanale dei professionisti, della casa, della Guida Rapida e del nuovo L’Esperto risponde.
La prima novità è .professioni, una sezione dedicata all’attività professionale come gestione d’impresa. Questa nuova area di “management dello studio” rappresenta un momento di approfondimento in sintonia con le tendenze professionali del momento, in particolare nel campo economico-giuridico, per accompagnare valutazioni, decisioni e investimenti sulle questioni di maggiore attualità.
Il secondo cambiamento che caratterizza il lunedì del Sole 24 Ore è .casa, la sezione dedicata al mercato immobiliare, residenziale e non, e all’universo delle professioni come agenti e intermediari immobiliari, valutatori, amministratori di condominio, consulenti tecnici, architetti, ingegneri.
L’edizione del lunedì si è sempre contraddistinta come uno strumento di servizio capace di guidare le scelte dei lettori – oltre che dei professionisti – nell’economia quotidiana. Tra le novità su questo fronte L’Esperto Risponde, che adotta un nuovo formato tabloid per presentarsi come un prodotto immediatamente sfogliabile e fruibile, e la Guida Rapida, un inserto monografico settimanale che ogni lunedì offrirà una panoramica di carattere pratico su un tema mirato.
Infine l’approfondimento settimanale Norme & Tributi che si presenta già oggi, all’interno del Sole del lunedì, con un forte connotato di specializzazione. Il nuovo Lunedì conferma quindi la tradizione e contestualmente si arricchisce di nuovi argomenti.

RACCORDO CON IL DIGITALE E NUOVE NEWSLETTER- La revisione del quotidiano su carta si accompagna alle iniziative del Sole 24 Ore digitale. Il sito del Sole è l’informazione del Sole 24 Ore in tempo reale: con la copertura delle news, gli approfondimenti, gli articoli interattivi e le video notizie. La nuova app del Sole 24 Ore, poi, permette di accedere alle news del sito e alla digital replica del quotidiano cartaceo attraverso un unico canale. A questo si aggiungono la presenza sui social, con nuove modalità di racconto, e la dimensione multimediale delle inchieste che si svilupperanno su carta, sul digitale e su Radio 24.
In particolare, sul fronte radiofonico, le diverse verticalità del nuovo Sole 24 Ore avranno una maggior sinergia con i programmi di Radio 24 che trattano le stesse tematiche ma con un approccio differente.
In occasione del lancio del nuovo quotidiano, dal 5 giugno cambierà volto anche la newsletter mattutina del Sole 24 Ore che si chiamerà ora “Daily 24” e avrà tre diverse declinazioni frutto della cura di un diverso giornalista del Sole. Dal martedì al sabato verrà diffusa “Morning24”, a firma del caporedattore del sito Marco Alfieri, con le storie da non perdere per capire la giornata, i temi chiave, i possibili sviluppi di ciò che è accaduto il giorno precedente, dall’economia alla politica con uno sguardo attento al mondo; la domenica, sarà la volta di “Best24”, a cura di Angela Manganaro, per ripercorrere gli avvenimenti più importanti della settimana appena trascorsa; infine, il lunedì ecco “Sette24” con l’agenda della settimana che comincia curata da Alberto Magnani, per avere una bussola per orientarsi. Non solo, nei giorni successivi sarà lanciata anche “Lifestyle24”, che ogni sabato introdurrà i lettori nel mondo del ben vivere che è il cuore della nuova sezione della domenica. E poi “Domenica”, la newsletter che farà da guida al prestigioso settimanale di cultura del Sole 24 Ore.

NUOVI FORMATI PUBBLICITARI – Con la nuova impostazione grafica cambiano anche i formati pubblicitari: seguendo la stessa logica di razionalizzazione dei contenuti, offrirà maggiore chiarezza e semplicità. Eliminando la logica dei moduli, il nuovo Sole 24 Ore proporrà solo sei formati – pagina intera, mezza pagina, junior page, quarto, piede, quartino – che garantiranno un impatto elegante e ordinato.

Guido Gentili (foto tweet Roberto Bernabò)

Guido Gentili (foto Twitter Roberto Bernabò)

L’editoriale del direttore Gentili di oggi (5.6.2018): IL NUOVO SOLE
Oggi debutta il nuovo Sole 24 Ore. Cambia la veste grafica: arriva un giornale che privilegia la leggibilità e che concentra la sua informazione di qualità, più ricca di nuovi contenuti. Ma cambia soprattutto la sua offerta editoriale, dalla carta stampata all’intera piattaforma, a partire dal Sole 24 Ore online, dove convivono tutti i tempi e le funzionalità dell’informazione digitale.

Sintesi, selezione, specializzazione, cultura dei fatti. Un sicuro punto di riferimento nella stagione delle fake news. Il Sole 24 Ore apre così una pagina nuova della sua storia, fatta di autorevolezza e di risposte puntuali al suo pubblico: imprenditori, professionisti, manager, risparmiatori, giovani che vogliono affacciarsi in un mondo del lavoro che cambia a una velocità mai vista prima. Insomma, un affidabile strumento di lavoro ma anche molto di più, all’insegna della curiosità, delle passioni, delle letture che contano, del vivere meglio. Per continuare a crescere bisogna saper cambiare. Il Sole 24 Ore lo fa con l’impegno e l’entusiasmo di tutte le sue redazioni.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Di Nicola (M5S): fondamentale una legge di riforma della Rai

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Mise: chi si insedierà negli uffici di Largo Brazzà? Apertissima la partita per la delega alle tlc

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino,  devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile

Giletti: in Rai se devi spostare un tavolino, devi mandare cinque mail; La7 ha una struttura agile