Pietro Scott Jovane (Tim): interessati a diritti tv Serie A ma al giusto prezzo; Iliad deve rispettare le regole

Condividi

Tim non ha “mai escluso un interesse”, per aggiudicarsi i diritti televisivi della Serie A per il triennio 2018-2021, ma questo “interesse” e’ vincolato “al giusto prezzo”, in quanto “i contenuti cerchiamo di incastonarli in un’offerta piu’ completa; il calcio non e’ l’unico elemento”.

Pietro Scott Jovane (Ansa/Maurizio Degl’Innocenti)

E’ quanto ha affermato il Chief commercial officer di Tim, Pietro Scott Jovane, a margine dei lavori del 48esimo convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria in corso a Rapallo. “Il nostro interesse e’ soprattutto per la piattaforma Iptv”, in modo da “garantire una visione del calcio sul grande schermo. Crediamo che la fibra portata in una casa si apprezzi maggiormente guardando i contenuti sul grande schermo. La sfida per noi e’ riuscire a far si’ che gli italiani chiedano sempre piu’ fibra e che ne comprendano maggiormente la differenza rispetto all’Adsl”.

“Ogni competitor e’ benvenuto. Il competitor se ha un successo commerciale vuol dire che ha un successo in un’area in cui il cliente non si sentiva sufficientemente assecondato. E’ arrivato da una settimana e secondo noi fara’ bene nello stimolare una competizione sana. E’ chiaro che pero’ bisogna operare secondo le regole”. Cosi’Jovane sul recente sbarco in Italia dell’operatore francese ‘low cost’ Iliad. (AGI)