Crimi vede il cdr Askanews e annuncia un incontro con i vertici Fnsi

Condividi

Primo incontro del sottosegretario all’editoria Vito Crimi con una rappresentanza dei giornalisti. Oggi il senatore M5s ha incontrato il comitato di redazione di Askanews. “È il mio primo incontro ufficiale in veste di sottosegretario e ho voluto dedicarlo ai rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori di un’agenzia di stampa che sta attraversando un momento di dura crisi aziendale, dovuto anche a scelte insensate del precedente governo”, ha scritto Crimi in un post su Facebook, spiegando di aver voluto così esprimere la sua vicinanza ai giornalisti dell’agenzia.

“Quando è svolta con correttezza, indipendenza e rispetto della verità, la professione giornalistica onora il fondamentale ruolo che riveste nell’informazione per il Paese”, ha continuato il sottosegretario, definendo le agenzie di stampa “gli avamposti, le prime linee dell’informazione che raccolgono quel vastissimo tesoro di notizie in continua evoluzione dal quale redazioni, giornalisti ed editori possono attingere per informare i loro lettori”.

Nello stesso post Crimi ha poi anticipato che domani incontrerà anche i vertici della Federazione Nazionale della Stampa. “Spero possa essere l’occasione per avviare un percorso comune che garantisca il pluralismo e l’indipendenza dell’informazione, nella tutela della professionalità degli operatori del settore”, ha scritto il sottosegretario all’editoria

“Non vogliamo giornalisti amici, vogliamo giornalisti liberi”, ha aggiunto ancora. “E’ nostra intenzione valorizzare appieno la nobile professione del giornalismo, quella che non si piega al condizionamento di editori interessati, gruppi di potere e partiti di riferimento”, ha chiosato, accusando i governi precedenti di non aver “mosso un dito mentre l’Italia sprofondava nelle classifiche mondiali per la libertà di stampa”. “Le nostre scelte future avranno invece l’obiettivo di tutelare al meglio la professione di chi informa, liberandola dalle catene che la opprimono”.